Politica

«Il "Ponte arcobaleno"? Pubblicità ideologica, l'Amministrazione impone il proprio pensiero sugli altri»

Dure parole di Ubaldo Lonardi, vicepresidente del Consiglio Comunale di Padova, che polemizza anche per la «negligenza e trascuratezza» con cui sono stati fatti i lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale all'Arcella

Il marciapiede "rainbow" visto dall'alto

«La Giunta di sinistra-LGBT di Padova invece che utilizzare impropriamente i marciapiedi per pubblicità ideologica, compito non istituzionale, dovrebbe richiedere la stessa cura per la segnaletica orizzontale in città, sua precisa responsabilità». Ubaldo Lonardi, vicepresidente del Consiglio Comunale di Padova, usa toni forti alimentando la polemica sul "ponte arcobalento".

Arcobaleno e segnaletica

Lonardi fa il paragone con altri "lavori": «Le foto allegate mostrano la negligenza e la trascuratezza con cui in questi giorni tale segnaletica è stata rifatta all’Arcella: un pressapochismo simbolo di una generale modalità d’azione. Forse se i soldi impiegati per costosi arcobaleni sui marciapiedi (destinati ad essere… calpestati) fossero impiegati per un maggior controllo e un’esecuzione dei lavori più attenta, avremmo risultati migliori e una città più decorosa. Ma sta prevalendo l’impegno ideologico di questa Amministrazione. Non importa che avvenga imponendo il proprio pensiero sugli altri, anzi, come ha scritto in questi giorni un sostenitore dell’arcobaleno su Facebook “finalmente tra un po’ di tempo si potrà mandare in carcere chi la pensa diversamente”. Hanno ben ragione i Vescovi ad affermare che l’approvazione della legge Zan-Scalfarotto sarebbe un attentato alla libertà oltre che una legge inutile perché l’ordinamento giuridico ha già norme che combattono le discriminazioni, anche quelle di genere. La libertà di pensiero e opinione diventa reato. È un nuovo “fascismo”».

Segnaletica Arcella 1-2Segnaletica Arcella 2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Il "Ponte arcobaleno"? Pubblicità ideologica, l'Amministrazione impone il proprio pensiero sugli altri»

PadovaOggi è in caricamento