menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il PDF solleva la questione sicurezza: "Padova Urbs picta non diventi 'Padova Urbe furti'"

Il circolo del movimento territoriale invita il sindaco "a rileggersi quanto scritto nel proprio programma amministrativo riguardo alla sicurezza nel Comune"

"Consigliamo vivamente al Signor Sindaco e al Signor Vicesindaco di Padova, di andare a rileggersi quanto scritto nel proprio programma amministrativo riguardo alla sicurezza nel Comune".

Questione sicurezza

Queste le parole di Maria Verita Boddi, presidente del Circolo di Padova del Popolo della Famiglia. Il riferimento sono chiaramente i recenti episodi di spaccate e furti al Caffè Pedrocchi in pieno centro storico, in Galleria Borromeo e in zona Via Tadi. "Ormai siamo in balia di un’amministrazione che dalla cura del verde pubblico alla tutela del bene privato, passando per la sicurezza dei cittadini ben poco fa, se non affidarsi a comunicati postumi per tranquillizzare e tranquillizzarsi" proseguono dal circolo di Padova «Ma la situazione reale è sotto gli occhi di tutti. Non parliamo poi del ripetersi con cadenza quotidiana di episodi di delinquenza e spaccio attorno alla zona della stazione".

"Padova urbe furti?"

"Lo Stabilimento Pedrocchi ha subito quello che possiamo definire un vero e proprio oltraggio. Oltre al danno, la beffa, perché non si tratta di una zona o posizione nascosta o defilata. Siamo a due passi da Palazzo Moroni, sede del comune, un luogo che dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, essere controllata h24 da telecamere e sistemi di video sorveglianza" continua Boddi del PdF Padovano. "A questo punto speriamo che la decantata 'Padova Urbs picta' non si trasformi in 'Padova Urbe furti' " annota con ironia Maria Verita Boddi, "perché leggere ormai quotidianamente di questi episodi, fa male a Padova ed ai padovani. Signor sindaco e vicesindaco, per favore, riguardatevi cosa avete promesso ai Padovani in campagna elettorale riguardo alla sicurezza, e magari verificate cosa c’è ancora da fare" conclude Maria Verita Boddi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento