«Valorizzazione dei Colli Euganei come Patrimonio mondiale Unesco»: la proposta di Sinigaglia

Via libera dell’assemblea durante la lunga maratona del Defr alla possibilità di avviare l’iter sia per i Colli Euganei che per la Valpolicella, proposto dal consigliere Sinigaglia. Soddisfatto il sindaco di Montegrotto

«È solo l’inizio di un percorso, ma è senza dubbio un passo importante. Non posso che essere soddisfatto per l’approvazione del mio emendamento sulla promozione dell’area dei Colli Euganei e del Parco come Patrimonio mondiale Unesco». È quanto afferma il consigliere del Partito Democratico Claudio Sinigaglia commentando il via libera dell’assemblea durante la lunga maratona del Defr alla possibilità di avviare l’iter sia per i Colli Euganei che per la Valpolicella.

Sbocco Naturale

«Mi sembra uno sbocco ‘naturale’ - continua l’esponente dem padovano - Dopo tutto la bellezza di questo territorio è stata celebrata sia dal Petrarca che dal Foscolo. Stiamo parlando di terme con tremila anni di storia, con circa 220 piscine naturali e 130 stabilimenti, una delle realtà più importanti a livello europeo. Ma non solo, visto che l’ottanta per cento dell’area è coltivata da secoli: la vite era già presente nell’Età del Ferro, l’olivo dall’epoca romana. Abbiamo quindi tantissimi prodotti tipici, dai vini come il Serprino al Fior d’Arancio fino al Cabernet Franc e Moscato, passando per le ciliegie, le giuggiole e i ‘Bisi’. A coronare il tutto, un paesaggio collinare magnifico. Per questo sono convinto che l’area dei Colli possa riuscire a raggiungere un traguardo così prestigioso come il riconoscimento Unesco, anche se siamo appena agli inizi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Colli

«L’idea di candidare a destinazione turistica Terme e Colli euganei a entrare nella lista del Patrimonio mondiale Unesco l’abbiamo lanciata a luglio 2019. È un’idea abbastanza semplice e e naturale: le nostre terme hanno 3.000 anni di storia e sono indiscutibilmente un unicum a livello mondiale: a questo aggiungiamo un paesaggio collinare magnifico e poi, vogliamo dirlo, che cosa ha il Serpino da invidiare al Prosecco?”. Così il sindaco di Montegrotto Terme Riccardo Mortandello commenta la proposta di delibera avanzata a livello regionale del consigliere Claudio Sinigaglia per promuovere l’area dei Colli Euganei e del Parco dei Colli Euganei quale Patrimonio dell’Umanità Unesco. «Ringrazio il consigliere Sinigaglia che si è fatto portavoce delle istanze del nostro territorio. Speriamo che  questo serva a far capire a tutti che i traguardi più ambiziosi si possono raggiungere solo con un territorio unito anche nelle trasversalità politiche. Un’unità che il Comune di Montegrotto Terme sta perseguendo  dal 2016 e di cui l’OGD è l’emblema», conclude il sindaco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento