Rapinatore seriale, Bitonci (Lega) "A Padova servono le ronde"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

“I ragazzi della sezione padovana della Lega stanno preparando la mappa del degrado della città. L'idea è quella di censire le zone più a rischio: i luoghi in cui si spaccia o sono avvenute risse e rapine verranno segnalate con colori diversi e messi a disposizione della cittadinanza. Non solo: la polizia non ha uomini e mezzi sufficienti per affrontare l'emergenza in corso e il Comune non ha soluzioni e non riesce nemmeno, nonostante Zanonato sieda fra i banchi del Governo, a farsi mandare da Roma dei rinforzi. Come militanti, sostenitori della Lega, ma soprattutto come cittadini padovani non possiamo rimanere fermi di fronte a quest'esplosione di violenza. Il metodo non piacerà ai più buonisti, ma d'altra parte noi non dobbiamo convincere tutti o piacere a tutti. Per questo rilanciamo l'ipotesi delle ronde e siamo disposti ad accogliere chiunque voglia partecipare. Vogliamo che a Padova gli anziani passeggino sicuri. Parafrasando Wendy Kaminer, chi non la pensa come noi è solo un leghista che non ha ancora subito un'aggressione. E noi vogliamo che continui a pensarla diversamente, senza avere preso bastonate in testa”. Lo dichiara Massimo Bitonci, presidente dei senatori della Lega Nord, in seguito alla quinta rapina ai danni di un'anziana avvenuta a Padova nell'ultimo mese.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento