menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum 2011, quorum raggiunto: in Italia ha votato il 57%. Il 61% dei Padovani alle urne

L'affluenza alle urne nella provincia di Padova supera l'affluenza media nazionale e arriva al 61,08%, il dato più alto tra i capoluoghi veneti. Il record spetta a Battaglia Terme con il 68,36%. Sui quattro referendum il sì ottiene in media il 94%

Ieri l'ultimo giorno utile in tutta Italia per esprimere il proprio voto su quattro quesiti referendari abrogativi. Quattro dunque i temi su cui pronunciarsi con un "" o con un "No": la privatizzazione dell'acqua, i profitti sull'erogazione dell'acqua, il nucleare e il legittimo impedimento. Vincolante il quorum, ovvero perché sia valido il referendum dovrà votare il 50% più uno degli aventi diritto, ovvero 25.332.487 di italiani.

Di seguito aggiorneremo in diretta con i dati diffusi dal Ministero dell'interno le percentuali di affluenza ai seggi:

PADOVA. L'affluenza alle urne nella provincia di Padova supera l'affluenza media nazionale e arriva al 61,08%, il dato più alto tra i capoluoghi veneti. Il record spetta a Battaglia Terme con il 68,36%. Non si è invece raggiunto il quorum a Masi (46,73%) e Vo' con il (48,35%). A Padova città affluenza al 60,87%. alta l'affluenza anche ad Albignasego (65,27%), Baone (65,32%), Cadoneghe (65,98%), Due Carrare (65,14%), Polverara (64,40%), Ponte San Nicolò (66,83%), Vigonza (64,65%). 

Ecco i risultati per singolo quesito in provincia di Padova:

  • Questito n. 1 - scheda rossa - sull'acqua pubblica: abrogazione affidamento del servizio ad operatori privati. 432.727 i votanti pari al 61,08%. I sì: 401.943, pari al 94,37% - I no: 23.967, pari al  5,63%. Le schede bianche 5.273 (1,21%), le schede nulle 1.544 (0,35%). Nessuna scheda contestata e non assegnata.
  • Quesito n. 2 - scheda gialla - sull'acqua pubblica: abrogazione calcolo della tariffa in base all'adeguata remunerazione del capitale investito. 432.808 i votanti pari al 61,10%. I s': 406.239, pari al 95,01% - i no: 21.357, pari al 4,99%. Le schede bianche 3.906 (0,90%), le schede nulle 1.306 (0,30%). Nessuna scheda contestata e non assegnata.
  • Quesito n. 3 - scheda grigia - sul nucleare: abrogazione della possibilità di realizzare centrali nucleari. 432.498 i votanti pari al 61,05%. I sì: 400.022, pari al 93,57% - i no: 27.469, pari al 6,43%. Le schede bianche 3.646 (0,84%), le schede nulle 1.359 (0,31%). Le schede contestate e non assegnate: 20,00%.
  • Quesito n. 4 - scheda verde - abrogazione della norma sul legittimo impedimento. 432.250 i votanti pari al 61,02%. I sì: 397.679, pari al 93,43% - i no: 27.977, pari al 6,57%. Le schede bianche 5.034 (1,16%), le schede nulle 1.560 (0,36%). Nessuna scheda contestata e non assegnata.

ORE 18. Disponibili i dati definitivi: Il 57,02% degli aventi diritto ha votato per il primo quesito, quello relativo alla privatizzazione del servizio idrico. Il 57,03%, l'affluenza per il secondo, quello sui profitti sull'erogazione del servizio. Leggermente inferiore l'affluenza per il terzo quesito, sull'energia nucleare, attestatasi al 56,99%. Legittimo impedimento, quarto e ultimo quesito, affluenza al 56,98%

ORE 16.20. Quorum abbondantemente raggiunto, al 90% delle sezioni scrutinate in Italia, con oltre il 57% di affluenza alle urne.

ORE 15.55. A oltre 3/4 delle sezioni scrutinate, si conferma intorno al 57% l'affluenza alle urne in tutta Italia per ciascuno dei 4 quesiti referendari.

ORE 15.45. Il nuovo dato aggiornato con un terzo delle sezioni d'Italia scrutinate, vede il dato sull'affluenza salire al 57%. Sempre più vicina la conferma del raggiungimento del quorum e, quindi, della validità del voto.

ORE 15. Quorum raggiunto nelle sezioni d'Italia finora scrutinate (un decimo del totale): ha votato il 55% degli aventi diritto. Il referendum, pertanto, se questi primi dati risulteranno confermanti dai successivi, sarà valido.

ORE 22. L’affluenza alle urne a livello nazionale nell’ultimo dato serale è del 41%. Superiore la media provinciale. I padovani ad aver votato nella prima giornata referendaria sono stati il 42,98% per i due quesiti relativi alla privatizzazione dell’acqua, quasi due punti percentuali in più rispetto alla media nazionale. Mentre il nucleare ha raggiunto il 42,97%, seguito dal legittimo impedimento al 42,95 per cento. A Battaglia Terme il dato provinciale di maggiore affluenza, con il 49,93%, seguito da Fontaniva (49,50%) e Cittadella (48,58%). Nel capoluogo cittadino ha votato il 43,85% degli aventi diritto. Buona l'affluenza registrata anche a Conselve (44,67%), Monselice (44,57%), Piove di Sacco (44,08%), Este (43,41%). Sotto la media l'affluenza registrata invece a Montagnana (39,65%), Abano (38,78%) e Montegrotto (39,36%). Masi (32,33%) e Vo (34,52%) i Comuni in cui si è votato meno.

ORE 19. L’affluenza alle urne aggiornata alle 19 è del 29%.

ORE 12. L’affluenza registrata alle urne a mezzogiorno è stata del 10,67% degli aventi diritto.

REFERENDUM: QUI TUTTE LE INFORMAZIONI (quesiti, orari, quorum, fuorisede)
 
SONDAGGIO: CHE COSA SUCCEDERÀ?
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento