Regionali 2020: presentati candidati del Partito dei Veneti

Antonio Guadagnini: «Siamo uniti per la prima volta in vent'anni di lotta per l'autogoverno del Veneto. Solo un partito territoriale saprà garantire risultati dopo mille giorni di nulla dal referendum»

La squadra del Partito dei Veneti si presenta: rappresentate tutte le maggiori sigle del mondo autonomista e indipendentista 
Antonio Guadagnini: «Siamo uniti per la prima volta in vent'anni di lotta per l'autogoverno del Veneto. Solo un partito territoriale saprà garantire risultati dopo mille giorni di nulla dal referendum». Due sindaci (Szumski e Fragomeni), imprenditori, liberi professionisti e campioni dello sport nelle liste in costruzione. 

Programma

«Dobbiamo aspirare al modello di autonomia finanziaria totale come quello ottenuto dall'SVP in provincia autonoma di Bolzano che appunto raccoglie le tasse e poi distribuisce a Roma la differenza e non viceversa. Rimane chiaramente sul tavolo anche la carta di un referendum indipendentista, dato che dopo mille giorni dal referendum di tre giorni fa ha dato risultati zero. A noi interessa il bene del Veneto e quello non è il modo per raggiungerlo: il partito territoriale sul modello del Trentino Alto Adige è l'unico che può far raggiungere al Veneto l'autonomia». A dirlo il candidato presidente della Regione del Veneto Antonio Guadagnini durante la conferenza stampa di presentazione dellle candidature relative al mondo dell'autonomismo e dell'indipendentismo veneto, federato nel Partito dei Veneti, nuovo soggetto politico nato nel mese di ottobre dello scorso anno. Tra i punti nel programma del Partito dei Veneti c'è l'azzeramento del bollo auto e la gratuità dei libri durante tutto il periodo del percorso dell'obbligo formativo. «Approfondiremo questi temi durante il corso della campagna elettorale  Tra i candidati presenti alla conferenza stampa di Mestre alcuni rappresentano sigle storiche del mondo che chiede l'autogoverno per il Veneto».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Padova

Durante l'incontro sono stati presentati i candidati delle varie province. Antonio Zanchin, di Santa Giustina In Colle è candidatto a Padova: commerciante sottolinea che «dopo 20 anni di lavoro abbiamo un mondo indipendentista e autonomista finalmente unito. In Veneto abbiamo ancora molto da fare anche sul tema della tutela del malato. Non è possibile aspettare sei mesi un esame clinico nè essere subissati di ticket quando si accede ad un ambulatorio o addirittura al pronto soccorso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento