Regionali 2020: Udc e Fratelli d'Italia con Zaia per l'autonomia

L’Autonomia come punto imprescindibile per poter stare nell’alleanza con Luca Zaia. Se era questo il messaggio che la Lega voleva far recepire ai suoi alleati si può tranquillamente dire che è arrivato

L’Autonomia come punto imprescindibile per poter stare nell’alleanza con Luca Zaia. Se era questo il messaggio che la Lega voleva far recepire ai suoi alleati si può dire che è arrivato.

Udc

Il senatore De Poli, dell’Udc si è espresso ad esempio in questo modo: «Sono pronto a firmare un patto davanti agli elettori per portare a casa il traguardo dell'autonomia delle regioni. Si tratta di una battaglia che e' sacrosanta per un motivo molto semplice: 2,3 milioni di veneti si sono espressi democraticamente con il referendum a favore di questo percorso. Sono trascorsi piu' di 2 anni da quel giorno e ne' il governo gialloverde ne' il governo giallorosso, finora, ha centrato l'obiettivo. Sottoscrivo le parole pronunciate dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella: l'autonomia delle regioni e' il fondamento della democrazia. Non ho dubbi e per quanto mi riguarda non ha senso avere pregiudizi ideologici sul tema. Sono pronto a firmare un impegno pubblico: i cittadini, alla prova dei fatti, vedranno chi in Parlamento rispetterà la parola data e chi invece no. Il percorso per l'autonomia deve ripartire, non si può arrestare», ha concluso De Poli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FdI

Anche l’assessore regionale Elena Donazzan di Fratelli d’Italia ha voluto sgomberare il campo da ogni dubbio: «Agli amici della Lega, con cui governo - e bene - da venti anni, ricordo che nel 2014 ci fu uno scontro molto forte in aula tra chi voleva praticare la strada di un referendum per l’indipendenza e chi invece, come me nel PDL, votò per l’autonomia, i veneti poterono così esprimersi sull’autonomia nel famoso referendum dell’ottobre del 2017, perché il referendum sull’indipendenza venne ovviamente considerato incostituzionale. I veneti, in quell’occasione, diedero un mandato preciso a tutta la politica, non ad un partito solo: il Veneto chiese ulteriori forme di autonomia, alla faccia di chi ancora oggi continua ad ipotizzare strade secessioniste o richiami ad una improbabilissima indipendenza». Conclude con una battuta, Elena Donazzan: Agli amici della Lega dico quindi che non ci devono continuare a chiedere tutti i giorni la prova d’amore, perché noi siamo i fidanzati seri»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento