rotate-mobile
Politica

Renzi a Padova: «La mia battaglia sulla giustizia è per la povera gente. Io ho forza per difendermi»

Il leader di Italia Viva ospite nella città del Santo per presentare l'aggiornamento del suo libro 'Il mostro' ha parlato anche di politica: «Per la manovra Calenda è andato da Giorgia Meloni per farle un tutorial su come si fa una legge di bilancio, ma lei aumenta la benzina e rifiuta 37 miliardi dall'Europa»

«La Procura genovese sostiene che se un pm non rispetta una sentenza della Cassazione non c'è modo di sanzionare quel comportamento: noi andremo nuovamente a Genova e ci opporremo. Luca Turco non ha rispettato una sentenza della Cassazione: è giusto o non è giusto che un pm non rispetti le sentenze? Se a un pm arriva una sentenza che non gli piace e non la rispetta o è eversione o è anarchia». Il leader di Italia Viva Matteo Renzi oggi 3 dicembre è stato a Padova per presentare l'aggiornamento del suo libro 'Il Mostro'. Alla Fornace Carotta, intervistato dal direttore di Telenuovo Mario Zwirner ha parlato soprattutto di giustizia, toccando però da vicino anche la politica, tirando frecciate soprattutto a Giuseppe Conte e Giorgia Meloni.

Magistrati

«C'è soltanto un punto che mi sta a cuore: se un magistrato non rispetta le decisioni degli altri magistrati, questo è il problema -.detto Renzi- sulla vicenda Open, per cui è stata chiesta l'archiviazione. Io sono tranquillissimo, su questa cosa siamo a posto, ma il problema è per la povera gente. Noi stiamo facendo una battaglia di civiltà per chi, oggi, non ha gli strumenti per essere aiutato, perché non ha gli strumenti economici, perché non ha la forza, perché non la visibilità. Quindi, quello che sta succedendo in queste ore, è enorme perché noi questa battaglia la facciamo per dare voce a chi non ce l'ha».

Governo Meloni

Sulla manovra finanziaria: «Calenda è andato da Giorgia Meloni e le ha fatto un tutorial su come si fa una legge di bilancio. Le abbiamo chiesto di prendere il Mes, 37 miliardi per la sanità: in nome del no all'Europa la Meloni vuole buttarli via - ha proseguito l'ex premier - .Sul singolo emendamento che recepisce le nostre proposte, penso al ripristino di Italia sicura, possiamo votare a favore, ma voteremo contro la legge di bilancio. Non entriamo nel governo Meloni nemmeno se ci pagano, noi facciamo proposte, non siamo il Pd che va in piazza con Giuseppe 'condono' Conte per difendere il reddito di cittadinanza. Io difendo chi lavora: bisogna aumentare i salari come facemmo con gli 80 euro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi a Padova: «La mia battaglia sulla giustizia è per la povera gente. Io ho forza per difendermi»

PadovaOggi è in caricamento