Riaprono i cimiteri anche a Padova, ma le parole di Zaia irritano Palazzo Moroni

Sono già quasi tutti aperti i cimiteri della città, ma sabato 25 aprile lo saranno tutti. A garantirlo è l’assessora Benciolini, che però non ha affatto gradito le parole di Zaia sull'argomento

Sono già quasi tutti aperti i cimiteri della città, ma sabato 25 aprile lo saranno tutti. A garantirlo è l’assessora Francesca Benciolini, che raggiungiamo al telefono. 

Mano sul cuore

Non sono però molto piaciute le parole del Governatore Zaia durante il quotidiano appuntamento con la stampa delle 12 e 30 all’assessora Francesca Benciolini proprio riguardo la chiusura dei cimiteri e le responsabilità dei comuni: «Ci abbiamo tenuto a tenere aperti i cimiteri fino a quando è stato possibile. E mi ha fatto male sentire quella frase di Zaia in cui dice ci mettersi la mano sul cuore, noi la mano sul cuore ce la siamo messa sempre». Raggiunta al telefono, spiega: «Tenere aperti i cimiteri anche se non potevano essere frequentati era un valore simbolico come tenere aperte le chiese o i luoghi di culto anche se non potevano essere frequentati. Un modo per far sentire vicini i nostri defunti».

Chiusura

«La chiusura - prosegue l’assessora - è stata definita, in seguito a una circolare del ministero della salute, che chiedeva attraverso una ordinanza dei sindaci la chiusura dei cimiteri».

Zaia

Ha un tono insolitamente infastidito, l’assessora che è comunque sempre molto disponibile. Si sente dalle parole che sceglie che le parole che ha sentito pronunciate dal governatore in conferenza stampa che è leggermente infastidita. E’ più esplicito quando spiega cosa accade ora: «Oggi, in autonomia - lo sottolinea in modo che si percepisca che non è stato l’input di Zaia a dare questa svolta - firmiamo un’ordinanza per riaprire i cimiteri, come ha indicato anche il Presidente della Regione. Il sindaco ha così emanato un’altra ordinanza con la quale si ridefinisce la riapertura di tutti i cimiteri».

Collaborazione

«Dispiace - conclude prima di salutarci l’assessora Benciolini - che le dichiarazioni del Presidente della Regione, abbiano creato nei cittadini delle attese  senza che prima ci fosse un raccordo con le amministrazioni locali che si trovano a dover gestire queste attese anche con le difficoltà organizzative che queste attese presentano. Pensiamo che una maggiore collaborazione con i comuni renderebbe queste decisioni più praticabili e veramente pensate come servizio ai nostri cittadini».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento