Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Rimpasto giunta: lo scetticismo dei 5 Stelle, la soddisfazione di Coalizione Civica e Pd

Le nomine di Andrea Micalizzi, promosso vice sindaco, e di Andrea Ragona, nominato assessore alla mobilità e all'urbanistica non potevano che suscitare reazioni nella politica locale

Prime reazioni alla notizia del rimpasto di giunta avvenuto dopo le dimissioni del vice sindaco Arturo Lorenzoni, in corsa per la presidenza della Regione che ha scelto di concentrarsi sulla campagna elettorale. Le nomine di Andrea Micalizzi, promosso vice sindaco, e di Andrea Ragona, nominato assessore alla mobilità e all'urbanistica non potevano che suscitare reazioni nella politica. 

M5S

Negativo il giudizio del Movimento 5 Stelle: «Nel rimpasto della Giunta di Padova – dichiarano i pentastellati Simone Borile candidato alla Regione Veneto e Giacomo Cusumano consigliere comunale - è prevalsa la scelta di Micalizzi quale nuovo vice sindaco, una pesante e plateale esautorazione di Coalizione Civica. Appare evidente la bocciatura arancione, dandone così un giudizio negativo o non soddisfacente dell’impegno presso l’Amministrazione padovana. Una sorta di defenestramento dei girotondini sui quali Lorenzoni faceva affidamento. Padova non premia Coalizione Civica e attribuisce pieni poteri al sindaco Giordani. Lorenzoni dovrà accontentarsi di banchettare con deleghe minori e con una sua pedina politica di discutibile spessore elettorale quale Andrea Ragona che, dopo la controversa presidenza di Busitalia, ricoprirà – concludono i pentastellati - le deleghe alla mobilità e urbanistica».

Pd

In riferimento al rimpasto di giunta dell'amministrazione del Comune di Padova, è intervenuto anche il Segretario Provinciale Pd di Padova,  Vittorio Ivis: «Siamo soddisfatti e convinti dal rimpasto di giunta. La squadra si arricchisce delle competenze di un nuovo assessore, Andrea Ragona; promuove a vicesindaco un assessore esperto come Andrea Micalizzi; e consente, grazie alla redistribuzione di una parte delle deleghe, di valorizzare al meglio le qualità maturate sul campo del resto degli assessori. Un forte in bocca al lupo a tutta la squadra e al Sindaco Giordani, da tutto il PD. Continuiamo a lavorare al loro fianco, con rinnovata determinazione, nell'interesse dei padovani».

Coalizione Civica 

«Siamo orgogliosi e lieti - fanno sapere da Coalizione Civica attraverso una nota - che il sindaco Giordani abbia individuato il sostituto di Arturo Lorenzoni in una delle persone che si erano proposte attraverso il percorso di Coalizione Civica per Padova, e ringraziamo pubblicamente gli altri candidati che hanno contribuito a fornire uno spettro ampio e variegato di competenze e professionalità, e che restano delle risorse preziose per la nostra comunità e per la città intera.Il nostro augurio, l’assicurazione del nostro sostegno e i nostri ringraziamenti vanno ad Andrea Ragona per la difficile sfida che lo attende in settori vitali per una città sostenibile come l’urbanistica e la mobilità, così come a Chiara Gallani e a Marta Nalin, che aggiungono alle deleghe già detenute rispettivamente quella di “Agenda21” e quella alle politiche abitative, rinforzata dall’edilizia residenziale. Il nostro augurio va anche a tutto il resto della giunta, e in particolare a Francesca Benciolini, della lista Lorenzoni, che aggiunge alle sue deleghe quelle della accessibilità e vita indipendente e del provveditorato.Prendiamo atto che il sindaco, nell’esercizio autonomo delle sue prerogative, ha inteso assegnare ad un esponente di un’altra area politica il ruolo, simbolico ma importante, di suo vice, e, nel riaffermare la nostra lealtà al sindaco stesso, all’amministrazione tutta e alla sua maggioranza ribadiamo che l’esperienza civica di cui, insieme agli amici di Orizzonti, siamo parte, continuerà da oggi con rinnovato vigore le proprie battaglie per perseguire gli obiettivi di una città più giusta, più sana, più solidale e più bella, con meno traffico e più trasporto pubblico, meno consumo di suolo e più “case di quartiere”, dove la parola “park” evochi più i parchi che i parcheggi, “commercio”  le piccole botteghe più che i supermercati, “sanità” la medicina diffusa del territorio che assiste i malati e non solo quella di ricerca dei grandi ospedali. La crisi sanitaria, economica e sociale legata al Covid è ancora tra noi, e occorrono risposte coraggiose per contrastarla. Auguriamo a tutta la bella squadra di giunta di riuscire a darle: noi, come sempre, faremo la nostra parte con lealtà, con passione e con spirito critico».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimpasto giunta: lo scetticismo dei 5 Stelle, la soddisfazione di Coalizione Civica e Pd

PadovaOggi è in caricamento