menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riqualificazione di Piazza De Gasperi, partita la "fase 2": giù tutti i muri

Oggi sono iniziati i lavori nella parte più interna che congiunge la piazza con Corso del Popolo. Via muretti, auto e paracarri,diventati occasioni di nascondiglio e bivacchi: l’obiettivo è quello di creare uno spazio aperto e luminoso»

Partita questa mattina la “fase due” della riqualificazione di Piazza De Gasperi: aperto il cantiere nella parte verso Corso del Popolo.Dopo l’intervento in via Trieste con i nuovi alberi, il verde, la creazione dei plateatici e il parcheggio colorato che è anche campo da basket, oggi sono iniziati i lavori nella parte più interna che congiunge la piazza con Corso del Popolo. «È uno degli ambiti più difficili dal punto di vista sociale - afferma il vicesindaco Andrea Micalizzi con delega ai Lavori Pubblici - per questo ci siamo confrontati a lungo con i residenti sulla soluzione definitiva. Anche qui useremo la stessa idea di cambiamento e rinnovamento per consegnare a fine lavori un luogo più bello e accogliente».

Spazio aperto

Via muretti, auto e paracarri che erano diventati occasioni di nascondiglio e bivacchi e facevano di quel posto un retro: l’obiettivo è quello di creare uno spazio aperto e luminoso. Marciapiede e strada saranno messi allo stesso livello, lo spazio diventerà una piazzetta pedonale con una pavimentazione di pregio usando delle mattonelle simili a quelle usate nelle piazzette laterali al parcheggio - campo da basket di via Trieste. Verrà potenziata l’illuminazione raddoppiando i punti luce che saranno intervallati agli alberi in modo da non creare interferenze e coni d’ombra. I 5 alberi presenti verranno sostituiti con 6 nuovi alberi (con irrigazione) posizionati in entrambi i lati in modo cerare un maggior senso di apertura alla piazza, mantenendo, anzi aumentando così il verde. Gli alberi scelti dal Settore Verde del Comune di Padova saranno due Ginkgo Biloba, due Green Glory e due Parrotia Vanessa, saranno alberi più maturi e voluminosi rispetti ai nuovi alberi che tradizionalmente vengono piantati proprio perché si vuole restituire da subito il maggior volume di verde possibile. Gli alberi sono stati appositamente selezionati per questa zona dai tecnici agronomi del Comune di Padova in un vivaio di Mantova altamente specializzato.

Muri

Questa nuova fase è iniziata con l’abbattimento dei vecchi alberi, poi sarà la volta dei muretti e dei marciapiedi, e così nei prossimi giorni la ditta potrà lavorare per riorganizzare i nuovi spazi con la realizzazione delle 6 nuove aiuole per i nuovi alberi e la posa della pavimentazione. «È sempre triste salutare degli alberi - interviene l’Assessora al Verde Chiara Gallani - perché sono un elemento di sostenibilità e fanno parte di noi e del nostro paesaggio urbano. Il progetto di Piazza De Gasperi restituirà complessivamente una piazza con più verde è più alberi di diverse specie, che cresceranno bene in questo ambito. Alle volte paghiamo delle rinunce, ma è importante, come in questo caso, che ogni volta che la città ridisegna e riqualifica una zona, questa venga riconsegnata con più verde e più alberi di prima. In questo modo rinnoviamo una città che diventa più verde e più alberata. Per questo come Settore Verde siamo intervenuti nella scelta delle nuove piante: due Ginkgo Biloba, due Green Glory e due Parrotia Vanessa, appositamente selezionati per questa zona dai tecnici agronomi del Comune di Padova in un vivaio di Mantova altamente specializzato. Se ampliamo lo sguardo a tutto l’ambito di riqualificazione di Piazza De Gasperi, vediamo che dove prima erano presenti 5 alberi, a fine lavori ne avremo una quarantina. Stiamo progettando e realizzando un futuro più verde e così abbiamo operato anche in altri ambiti».

Cantiere

Il cantiere durerà circa 3 mesi e se non ci sono imprevisti per il periodo di Pasqua la piazzetta sarà pronta e a disposizione per i cittadini. Finiti i lavori l’area pedonale sarà accessibile solo alle auto dei residenti per accedere al garage, ma sarà vietata la sosta.  Il cantiere poi si sposterà nel parcheggio delle Poste e infine verranno riordinate tutte le pavimentazioni di strade e marciapiedi e rifatta tutta l’illuminazione con impianti a Led. «Vogliamo che a fine lavori, tra residenti, commercianti e passanti, si inneschi la stessa voglia di appropriarsi di questo nuovo luogo come sta avvenendo nella piazza di via Trieste - conclude Micalizzi - La nuova piazzetta darà ad esempio la possibilità di essere sfruttata anche come plateatico e potrà diventare un luogo vivo anche grazie alle attività commerciali della zona. Piazza de Gasperi sta diventando un esempio di riqualificazione che molti, anche fuori Padova, stanno guardando con grande interesse: un esempio di come alcuni problemi si possono superare con la socialità la bellezza e la riappropriazione dei luoghi. Noi vogliamo che non cambi solo nel suo aspetto esteriore, la bellezza dei luoghi è data dalle cose che vi accadono; lavoriamo perché da qui in avanti al nome di Piazza de Gasperi sia associata una reputazione e un’idea di rinascita, di un posto bello, dove si sta bene».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento