Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Risanamento zona stazione, sindaco Giordani: "Serve ricostruire e investire"

"Ecco ad esempio perché investiremo nel raddoppio della videosorveglianza in tutta la città e anche nel comparto Stazione: si tratta di un sistema di competenza comunale, ma a disposizione di tutte le Forze dell'Ordine per aumentare la sicurezza in maniera coordinata"

"Ho grande considerazione per le segnalazioni che mi arrivano dai residenti del luogo, ma dobbiamo affermare una visione più complessiva: vincere la sfida del decoro nella zona della Stazione è un obiettivo che serve a tutti, vuol dire un passo avanti significativo in termini di appetibilità e sicurezza per Padova".

ARRESTI. Il sindaco Giordani parla del risanamento della zona Stazione: "Una città che punta sulla sua bellezza, che vuole incrementare fortemente le presenze turistiche, che vuole affermare il suo ruolo di capitale anche economica, universitaria e culturale non può certo più sottovalutare che la sua porta di ingresso, il luogo di transito verso i centri di interesse, il nostro biglietto da visita insomma, sia considerato e vissuto come ambiente insicuro e sconsigliato per eccellenza. Va detto che non è cosa semplice rendere "normale" una zona che da sempre è difficile, a Padova come in tutte le grandi e medie città. Per fare questo serve lavorare su tanti fronti diversi in maniera coordinata. Solo così passo dopo passo avremo un miglioramento. Quello che possiamo fare da subito sarà fatto e lo stiamo già facendo come testimoniano i continui arresti di malviventi ad opera della Polizia Locale e i continui sequestri di droga. Intensificare i controlli va bene, continueremo, ma per garantire un presidio più fisso e accurato, quindi sostanzialmente permanente, serve la collaborazione di tutte le forze dell'ordine e di tutte le Autorità. Anche qui si deve uscire da un equivoco, il sindaco non deve mai cercare visibilità per sé, pensare ai voti. Quando risaneremo la zona Stazione, va detto fin da subito che sarà una vittoria di tutte le istituzioni, ed è questo l'appello che lancio e dobbiamo lanciare".

"INVESTIREMO NELLA VIDEOSORVEGLIANZA". "Noi abbiamo assoluto bisogno della professionalità di Polizia di Stato, Carabinieri e di tutti gli attori interessati per rendere questo servizio alla città. Il loro lavoro è già straordinario, dobbiamo ringraziarli e chiedere loro in che modo il Comune può mettersi a disposizione per un presidio più capillare. Lo farò a breve con incontri dedicati. Ecco ad esempio perché investiremo nel raddoppio della videosorveglianza in tutta la città e anche nel comparto Stazione: si tratta di un sistema di competenza comunale, ma a disposizione di tutte le Forze dell'Ordine per aumentare la sicurezza in maniera coordinata. Reprimere non basta, serve ricostruire e investire. Chiederemo al Governo fondi per una nuova e ulteriore riqualificazione complessiva. Anche Camera di Commercio e Fondazione Cariparo sono istituzioni fondamentali guidate da persone sagge con cui riattivare al più presto un rapporto progettuale e operativo. Urbanisticamente, le amministrazioni precedenti hanno investito in un contesto gradevole e fruibile, ora va riempito perché altrimenti resterà un deserto che qualcuno scambierà sempre per zona franca. Voglio sostenere associazioni locali specie di giovani perché portino attività per interi periodi dell'anno: il presidio positivo del territorio, con musica e cultura, scaccia le mele marce. Ridare la Stazione alle persone per bene ad ogni ora del giorno sarà un lavoro duro, ma anche una tassello fondamentale per una città che vuole tornare a correre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risanamento zona stazione, sindaco Giordani: "Serve ricostruire e investire"

PadovaOggi è in caricamento