Rissa tra accattoni, Bitonci (Lega): "Abusivismo e violenza, ecco la metropoli di Zanonato"

Il commento del segratario cittadino del Carroccio dopo la rissa fra questuanti di sabato 3 novembre in piazza Insurrezione a Padova

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

“Il servizio offerto da Aps parcheggi per chi vuole posteggiare in piazza Insurrezione ha un costo di 3,5 euro l’ora, più la mancia per l’abusivo, che non si dovrebbe versare... ma che molti versano per evitare danni al proprio mezzo. D’altro canto, come ammette il sito ufficiale, Aps Holding Spa ‘mette a disposizione uno spazio per parcheggiare’, niente di più, perché ‘i parcheggi non sono custoditi’. Il tutto a scapito non solo della sicurezza delle automobili, ma anche dei conducenti che, una volta scesi dalla propria macchina, rischiano di venire coinvolti nelle risse per il controllo del territorio fra abusivi di diverse bande e nazionalità. Come nei peggiori sobborghi americani”.

Questo il commento di Massimo Bitonci, dopo la rissa fra questuanti di sabato 3 novembre in piazza Insurrezione a Padova: “Nonostante i sogni di Zanonato, Padova è una metropoli solo in quanto a degrado, violenza e insicurezza dei cittadini. Riferirò in Parlamento quanto accaduto. Chi lavora e paga le tasse non può vivere sotto ricatto di minoranze prepotenti e pericolose”.
 

Torna su
PadovaOggi è in caricamento