Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Ruzzante (Veneto 2020 - Liberi e Uguali): «Voto a Luglio? Lo chiede solo Zaia. Election day unica soluzione responsabile»

«Zaia con la sua proposta di votare il 26 luglio causerà un grave danno al turismo Veneto, in una stagione già difficile. Evitate di boicottare le ferie dei veneti con le elezioni crediamo dovrebbe essere un obiettivo condiviso da tutti»

«Zaia con la sua proposta di votare il 26 luglio causerà un grave danno al turismo Veneto, in una stagione già difficile. Evitate di boicottare le ferie dei veneti con le elezioni crediamo dovrebbe essere un obiettivo condiviso da tutti», dichiara il consigliere regionale Piero Ruzzante di Veneto 2020 - Liberi E Uguali.  «Zaia è l'unico nel centrodestra a proporre la data del 26 luglio, nemmeno il suo segretario Salvini è d'accordo. In consiglio regionale non se n'è mai discusso, Zaia non si è confrontato nè con l'opposizione nè con i suoi partner di maggioranza. Vogliamo verificare se la proposta di Zaia ha la maggioranza? Sono sicuro che non ce l'ha», ha dichiarato Ruzzante in aula. «I sondaggi? È la Lega ad aver perso il 10% in pochi mesi, il centrosinistra cresce e Speranza è il ministro più apprezzato del governo. Non siamo noi ad aver paura del voto». 

Election Day

«La verità è che il presidente stavolta è isolato, lo sa anche lui e per questo si inventa questo teatrino. Quella dell'election day è l'unica soluzione ragionevole e responsabile, oppure vogliamo portare i veneti al voto quattro volte? Ricordo a Zaia che lo stato di emergenza dura fino al 31 luglio. Non ci basta l'esempio della Francia di Macron? Elezioni con pochissimi votanti, perché i cittadini sono più intelligenti della politica, e che probabilmente saranno annullate perché non si è svolto il secondo turno. Per convocare le elezioni bisogna che sia già ristabilita la possibilità di fare campagna elettorale, oggi non siamo nelle condizioni di organizzare iniziative pubbliche o fare banchetti», aggiunge il consigliere regionale di Articolo Uno.

Legge elettorale

«Non si può cambiare la legge elettorale a ridosso del voto, ho proposto un emendamento per bloccare ogni modifica negli ultimi sei mesi della legislatura», ha dichiarato Ruzzante, commentando il contenuto della proposta di legge in discussione, che accorcia di 10 giorni i termini per l'indizione delle elezioni. «Zaia parla di democrazia sospesa? Allora smettete di approvare leggi in consiglio regionale, visto che sarebbero prive di legittimazione», ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruzzante (Veneto 2020 - Liberi e Uguali): «Voto a Luglio? Lo chiede solo Zaia. Election day unica soluzione responsabile»

PadovaOggi è in caricamento