Sabato 25 luglio: Manifestazione Regionale dei Lavoratori dello spettacolo

Cgil Slc Padova, Cisl FISTel Padova e Rovigo e Uil Uilcom Padova e Rovigo: «Sabato, alla manifestazione all'Arena di Verona ci saremo anche noi con i lavoratori padovani dello spettacolo»

«Si, ci saremo anche noi a Verona alla Manifestazione Regionale dei Lavoratori dello Spettacolo indetta unitariamente a livello regionale dai Sindacati. Questo raduno in occasione dell'apertura della stagione dell'Arena può costituire una buona opportunità per ottenere la giusta attenzione per gli enormi problemi del settore». E' con queste parole che i rappresentanti di Cgil Slc Padova, Nicoletta Rampazzo, della Cisl FISTel Padova e Rovigo, Paola Guidolin e di Uil Uilcom Padova e Rovigo, Ermes Scarso, confermano la loro partecipazione alla manifestazione del 25 luglio.

Sindacati

«Il momento è grave – spiegano i tre sindacalisti – sono centinaia di migliaia i lavoratori e le lavoratrici della cultura che si trovano in condizione di grave disagio. In Italia, sono almeno un milione e mezzo le persone che lavorano nel settore culturale con forme contrattuali assai diversificate, in cui proliferano contratti atipici, partite Iva, free lance, prestatori d'opera occasionali o a giornata. Almeno 250 mila di queste persone sono letteralmente invisibili. La pandemia ha solo fatto emergere la situazione drammatica in cui versa il settore, rivelando la fragilità delle basi su cui si appoggia. Il risultato è che sono decine di migliaia le lavoratrici e i lavoratori che si sono trovati letteralmente senza reddito. Ma la crisi contingente innescata dal contagio non ha fatto altro che amplificare una crisi storica e strutturale».

Pandemia

«Giudichiamo positivamente – continuano Rampazzo, Guidolin e Scarso – il riconoscimento di un contributo di mille euro per tutti i lavoratori e le lavoratrici del Veneto iscritti al Fondo Pensioni dello Spettacolo, integrativo delle Indennità previste dai Decreti governativi ed erogate dall'INPS nei mesi di Marzo, Aprile e Maggio. Ma si tratta di una copertura ancora parziale, non in grado di coprire la pesante riduzione di reddito dovuta alle chiusure dell'attività nel periodo della pandemia da COVID-19 e alle persistenti difficoltà di ripresa».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arena 

«Per questo – concludono Cgil Cisl e Uil – chiediamo alla Regione di attivare un Tavolo di confronto permanente su alcuni temi. Per esempio, chiediamo di verificare la possibilità di ulteriori integrazioni del reddito con particolare attenzione ai tanti lavoratori a termine e discontinui, con contratti in somministrazione e intermittenti, con Partite Iva monocommittenti, spesso esclusi (o coperti solo parzialmente e con erogazioni economiche molto basse) dagli ammortizzatori ordinari. Accanto a questo chiediamo di dare piena attuazione ai Protocolli e alle misure organizzative e di prevenzione per garantire la ripresa e l'ampliamento di tutte le attività con la massima sicurezza per tutti, anche attraverso un sistema partecipativo di monitoraggio e controllo. E' necessario, poi, individuare ulteriori strumenti di sostegno e incentivazione per un rilancio strutturale di questi settori, anche per tutta la filiera imprenditoriale e professionale meno dimensionata e stabilizzata. E infine: bisogna rafforzare le sinergie e l'integrazione delle politiche e della programmazione tra i settori della Cultura e dello Spettacolo e il settore del Turismo, anche attraverso un più forte intreccio tra Assessori e tra la Regione e le altre Amministrazioni locali».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento