Lorenzoni dalle Sardine al Portello: «Bella piazza, questo è un segnale importante»

Il vicesindaco di Padova, papabile sfidante di Luca Zaia, arriva al Portello intorno alle 19.15 per il flash mob delle Sardine: inevitabili le domande sul futuro

Arturo Lorenzoni al Portello

«È una bella piazza, ed è bello vedere che le persone si muovono nonostante il freddo e nonostante tutto». Arturo Lorenzoni, vicesindaco di Padova, arriva al Portello intorno alle 19.15, a "flash-mob" delle Sardine ancora in corso.

Lorenzoni dalle Sardine

E la domanda dei cronisti nasce dunque spontanea: si tratta di una "contromossa" legata alla contemporanea presenza di Matteo Salvini al Gran Teatro Geox? Lorenzoni, papabile sfidante del Governatore del Veneto, replica: «Non c’è una sfida, è chiaro però che sono due modi diversi di intendere una partecipazione e di intendere l’amministrazione e la vita delle città e dei territori». Per poi aggiungere: «C’è una presenza significativa di persone impegnate che perseguono il proprio percorso, e per me è importante che ci siano delle persone che si sentono parte di un percorso e che vogliano dire la loro, questo per me è un segnale importante». Conclusione con un auspicio: «Spero che queste persone e questa piazza riescano a far rialzare la testa e a pensare a un modo di stare insieme più costruttivo, più creativo e più ricco di idee perché ne abbiamo bisogno». Nonché con una conferma: «Tra quanto avremo un candidato? Tra una settimana». E col passare dei giorni quel candidato sembra essere sempre più lui...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento