Politica

«Giù le mani dal giardino della scuola Muratori e dai suoi alberi»: diventa un caso la nuova mensa

Studenti, insegnanti e genitori lanciano un presidio di fronte a Palazzo Moroni per chiedere che non venga costruita una nuova mensa a scapito del verde. L'assessora Cristina Piva rassicura: «Nessuna opera alla scuola Muratori sarà realizzata in contrapposizione a utenza e corpo docente»

Hanno lanciato, per lunedì 15 maggio alle ore 17:30 di fronte a Palazzo Moroni, un presidio organizzato dal comitato genitori, dai docenti e dagli scolari della Scuola Muratori per dire no alla nuova mensa che spazzerebbe via verde e alberi che sono presenti attorno all'istituto. 

Verde

«Nel 2021 - spiegano studenti, genitori e insegnanti - il Settore Servizi Scolastici del Comune di Padova partecipa a un bando fondi PNRR per delle nuove mense in 3 Istituti Scolastici (Manin, Rosmini e Muratori) con richiesta approvata dalla Giunta Comunale ad agosto 2022. A Gennaio 2023 l’istituto Comprensivo III Briosco vince un bando PON EDUGreen che ha portato all’ampliamento degli orti del plesso Muratori e alla realizzazione di un’aula a cielo aperto con tavoli che “abbracciano” gli alberi decennali (simbolo del bellissimo giardino del plesso) che sono utilizzati per moltissime attività: dai laboratori STEM, al teatro, passando per l’apprendimento della musica. La nuova mensa andrebbe proprio a occupare una parte dello storico giardino togliendo lo spazio per le ricreazioni e le attività didattiche all'aperto, con il probabile taglio di grandi alberi presenti dalla costruzione della scuola 65 anni fa e creando anche una zona "morta", non visibile per il controllo dei bambini, quindi aggiungendo spazio inutilizzabile e che verrà lasciato abbandonato. La mensa inoltre sarà raggiungibile solo attraversando uno spazio all'aperto, creando quindi disagio ai bambini, soprattutto d'inverno e quando piove, mentre quella attuale è all'interno dell'edificio scolastico».

Protesta

Con queste premesse (non togliere lo spazio verde e all’aperto, non distruggere un progetto realizzato grazie a fondi pubblici, la non necessità di una nuova mensa) il comitato genitori, insegnanti della Scuola e alunni hanno deciso di riunirsi per far sentire la loro voce lunedì 15/05 alle ore 18 a Palazzo Moroni in concomitanza con il consiglio Comunale che prevede all’odg anche la discussione sulle nuove mense da realizzare con i fondi PNRR. «Tutti chiedono che questo progetto sia fermato, rimodulato oppure spostato alla scuola primaria Leopardi, che fa parte dello stesso comprensorio, dove ce ne sarebbe più bisogno, visto che i turni mensa arrivano fino alle ore 14», precisano.

Amministrazione

L'assessora del Comune di Padova, Cristina Piva, ha voluto rassicurare tutti: «Nell'ottica della collaborazione e dell'ascolto delle istanze della cittadinanza ci preme sottolineare che nessuna opera alla scuola Muratori sarà realizzata in contrapposizione  all'utenza e al corpo docente. Cogliendo la richiesta che ci è stata rivolta dalla scuola infatti abbiamo già avviato le interlocuzioni col Ministero per rinunciare alla realizzazione dell’opera in questione e stiamo piuttosto lavorando per poter utilizzare il finanziamento del PNRR, finalizzandolo alla costruzione di una  nuova mensa scolastica,  in altro istituto, consapevoli che questa sia una opportunità da non ignorare.
L'Amministrazione vuole sostenere il mondo della scuola e per questo motivo ha colto con favore i finanziamenti dedicati e finalizzati  al loro obiettivo.  Ma è anche convinta che lavorare in sintonia fra istituzioni e cittadini sia la cosa più produttiva quindi non abbiamo intenzione di metterci in contrapposizione con questa realtà che ha espresso in maniera chiara e maggioritaria di prediligere il mantenimento del verde.
Se non vi sarà la possibilità di spostare tale progetto  saremo comunque disposti a rinunciarvi, continuando a lavorare per scuole efficienti e ben attrezzate che possano essere di stimolo alla formazione dei ragazzi e delle ragazze».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Giù le mani dal giardino della scuola Muratori e dai suoi alberi»: diventa un caso la nuova mensa
PadovaOggi è in caricamento