menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Selezioni per supplenti a Padova, Bitonci: "Si accettino solo i veneti"

Il deputato leghista rilancia la sua crociata contro il "pendolarismo sud-nord" degli insegnanti statali. L'occasione le selezioni iniziate ieri al Ruzza per 400 cattedre in provincia. 3.500 gli aspiranti provenienti da tutta Italia

A Padova, questi non sono giorni cruciali di selezione solo per gli aspiranti studenti universitari ad ambite facoltà dell'Ateneo patavino a numero chiuso. La carica delle oltre 3mila aspiranti matricole per 420 posti a Medicina assomiglia alla selezione iniziata ieri all'istituto Ruzza di Padova per l'assegnazione di 400 posti di supplente nelle scuole della provincia euganea. Selezioni cui hanno partecipato 3.500 insegnanti precari provenienti da tutta Italia, per ottenere una cattedra a scadenza.

IL PENDOLARISMO CHE NON PIACE ALLA LEGA. Ma se la provenienza dei primi poco interessa ai più, quella degli aspiranti supplenti preoccupa invece, eccome, al punto da far risvegliare antichi refrain cari alla Lega. "Il pendolarismo sud-nord degli impiegati statali, insegnanti compresi, deve finire", ha tuonato il deputato padovano del Carroccio Massimo Bitonci, già promotore di iniziative di legge - rimaste lettera morta - che volevano l'istituzione della residenza veneta obbligatoria per gli impiegati della scuola in Veneto.

UN ANNO FA LA MOZIONE DELLA PROVINCIA: "NO A SUPPLENTI DAL SUD"

"SE NON PARLANO VENETO NON LI VOGLIAMO". "Non ho niente contro i precari della scuola - ha aggiunto Bitonci - Al Ruzza c'erano donne incinte, giovani e meno giovani, tutti sicuramente preparati e con curriculum più che dignitosi. Persone che meriterebbero una collocazione stabile. Tuttavia non si può accettare che sia il Veneto a doverle assorbire, specie se non sono venete. Molti degli aspiranti supplenti che si sono presentati al Ruzza non conoscono le specificità di questa terra e della storia veneta. Non parlano veneto. E magari qui non hanno mai messo piede prima. Questo è inaccettabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento