«Coraggioso e determinato, avrà il mio sostegno»: il saluto di Sergio Giordani ad Arturo Lorenzoni

Il sindaco ringrazia Arturo Lorenzoni: «Continuerò a lavorare e confrontarmi con lui anche nei prossimi anni a prescindere dalla veste che ricoprirà, e come sempre penseremo solo al bene della nostra Padova»

Sergio Giordani e Arturo Lorenzoni

«Ringrazio Arturo per il lavoro che ha svolto e per il sostegno che ci siamo dati a vicenda sempre dopo che insieme abbiamo intrapreso questa appassionante esperienza per la città»: inizia così la nota con cui Sergio Giordani ringrazia pubblicamente Arturo Lorenzoni, che ha annunciato le sue dimissioni da vicesindaco e assessore per partecipare alle elezioni regionali quale sfidante di Luca Zaia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ringraziamento

Aggiunge il sindaco Giordani: «Questa nuova avventura che ora lo coinvolgerà dimostra che è una persona coraggiosa e determinata e avrà il mio sostegno come io ho avuto il suo in questi 3 anni di mandato. Abbiamo contribuito a dar vita a un laboratorio politico e civico che aveva e ha l’ambizione di cambiare in meglio Padova, città che entrambi amiamo moltissimo e per la quale siamo riusciti a fare tante cose superando anche gli scogli più delicati nella compattezza e nel buon senso. Questa esperienza continua, con tanti mondi diversi che vogliono lavorare assieme, nel rispetto e nel riconoscimento per le forze politiche, ma nel solco del civismo, un binario da cui non mi discosterò per nessuna ragione e di cui sarò garante nella sostanza delle cose fatte e che faremo: è questa l’unica cosa che conta. In questi anni è nata anche una sincera amicizia e Arturo mi ha sempre aiutato a mantenere un ottimo clima nella squadra; sono certo mi darà ancora una mano perché conosco e ho toccato con mano più volte il suo senso di responsabilità. In ogni caso resterà per me e la Giunta un interlocutore importante nonché un riferimento politico per i tanti cittadini che lo hanno votato. Continuerò a lavorare e confrontarmi con lui anche nei prossimi anni a prescindere dalla veste che ricoprirà e come sempre penseremo solo al bene della nostra Padova».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento