I servizi sociali offrono nuovi servizi per affrontare l'emergenza Coronavirus

L'assessora al sociale, Marta Nalin: «Stiamo facendo il possibile perché la cittadinanza possa sentire la vicinanza dell'amministrazione e perchè tutte e tutti capiscano come attivarsi al meglio, in sicurezza»

«Fin dall'inizio di questa emergenza ci siamo attivati per capire come evitare lo stop dei nostri servizi sociali, che svolgono un ruolo fondamentale per molte persone - spiega l'assessora al Sociale, Marta Nalin - Li abbiamo dovuti re- inventare garantendo le azioni essenziali e sperimentando nuove forme di vicinanza e sostegno alle persone più fragili e alla cittadinanza intera, riuscendo così anche a garantire la prosecuzione delle collaborazioni esistenti con gli enti del privato sociale che così possono mantenere al lavoro il proprio personale. Il tutto nel rispetto delle disposizioni previste dal Governo e con la collaborazione del Centro Servizi Volontariato. Da subito abbiamo infatti chiesto una collaborazione al Centro Servizi Volontariato per mettere in campo tutte le nostre forze e riuscire a garantire una continuità oltre che per coordinare tutte le lodevoli iniziative che spontaneamente stanno nascendo in città per stare vicini ai più fragili. Ringrazio veramente di cuore tutte e tutti coloro che in questi giorni si sono attivati e hanno lavorato per definire delle modalità solidali che mettono al centro gli altri, in particolare tutti i nostri operatori che mantengono i servizi essenziali nonostante le difficoltà. Giovani, famiglie, persone anziane hanno bisogno ora più che mai di un riferimento e di un supporto. Noi stiamo facendo il possibile perché la cittadinanza possa sentire la vicinanza dell'amministrazione e perchè tutte e tutti capiscano come attivarsi al meglio, in sicurezza. Saranno settimane dure per ognuno di noi, credo sia fondamentale sapere che possiamo sempre e comunque contare su una comunità».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i nuovi servizi che attivati:


CHIAMACI PURE
Un centralino con tre operatori dedicato alla raccolta dei bisogni. Le persone potranno chiamare per chiedere informazioni sulla spesa, sui piccoli bisogni e le piccole faccende da sbrigare, oltre che per avere ascolto. Alle domande più semplici verrà data una risposta immediata ed eventualmente le persone verranno eventualmente indirizzate ad altri numeri per richieste più specifiche.
iI numero del call center comunale è 049 2323009 e sarà attivo da lunedì 16 marzo con i seguenti orari: 9 - 18 al lunedì al sabato fino al 3 aprile.


ANTENNA-19
Un'iniziativa per mettere in campo azioni di contrasto all’isolamento delle persone, con attenzione alle persone anziane e alle famiglie con minori. Dieci “antenne” sul territorio, educatori che andranno a contattare in primis le persone over 74 di cui non abbiamo i numeri di telefono per agganciarli e raccoglierne i bisogni, si metteranno a disposizione dei territori con situazioni di fragilità e stabiliranno un contatto con le famiglie con minori, a partire dalle famiglie dei bambini che partecipano ai Centri di animazione territoriale ora chiusi.

PER PADOVA NOI CI SIAMO
A questo si aggiunge la preziosa iniziativa realizzata con il supporto del CSV del coordinamento delle attività si solidarietà e della creazione di una raccolta fondi destinata alle fragilità più estreme, come ad esempio dare risposta abitativa per i senza dimora.
In questi giorni per chi non ha una casa dire #iorestoacasa è impossibile. E' nostro dovere mettere tutte e tutti nelle condizioni di potersi tutelare e contribuire alla sfida collettiva che stiamo affrontando.

Molti servizi sociali rimangono attivi e confermati, in particolare:
- ASSISTENZA DOMICILIARE che coinvolge 338 utenti. 
- PASTI A DOMICILIO, che coinvolgono 265 utenze per 6.437 pasti. 
- LOP- Laboratorio occupazionale protetto
- DOCCE PUBBLICHE
- UNITÀ DI STRADA
- CENTRO DIURNO LA BUSSOLA, che si rivolge a 25 persone.

Alcuni servizi sono stati adattati, in particolare:
- Servizi Educativi Domiciliari - compreso il servizio di accudimento, che si rivolge a 104 nuclei e si svolgerà attraverso contatti telefonici tra educatori e famiglia.
- ASILO NOTTURNO, che garantirà anche l'apertura diurna e prevede 82 posti letto
- TELEFONATA AMICA: 5 associazioni coinvolte e quasi 500 utenti raggiunti. Aumenteranno in questi giorni i contatti di nuove persone con l'aiuto di nuovi volontari.  


Il progetto si chiama acCATtivanti e l’obiettivo è far sentire alle famiglie, ai bambini e ai ragazzi dei CAT e alla cittadinanza tutta che gli educatori sono presenti anche in questo momento di emergenza, per restare in contatto con loro e fare delle proposte che possano far sentire a tutti la loro vicinanza e voglia di rimanere attivi e propositivi. Prevede la condivisione, tramite diversi canali web, di una attività specifica ogni giorno per ogni fascia d’età  Una proposta che non solo permette di garantire continuità e vicinanza anche “da lontano” grazie all'utilizzo delle nuove tecnologie, ma permette di coinvolgere, come fruitori dei canali ufficiali dei CAT e delle attività proposte, anche nuovi nuclei familiari.
Grazie a questo progetto gli educatori, sempre in contatto con i ragazzi, potranno stimolarli al comportamento responsabile vista l’emergenza sanitaria e coinvolgerli attraverso micro-attività ludico ricreative per ridurre la potenziale noia di questi giorni. 
Gli educatori frequenteranno le “piazze digitali” popolate maggiormente dai giovani. In particolar modo verrà utilizzato Instagram, che oltre ad essere apprezzato e seguito dai più giovani, consente di sfruttare diverse modalità comunicative che permettono una certa versatilità della diffusione dei contenuti, i quali possono essere più meno interattivi, temporanei o fissi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Sr 308, morti il 19enne alla guida dell'auto e il camionista

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Vaccino anti-Coronavirus, pronta a partire la sperimentazione in Veneto: l'annuncio della Regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento