Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Sicurezza: il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia dal Prefetto

La consigliera Elena Cappellini: «Ci è sembrato corretto conferire con la massima Istituzione in materia di sicurezza per avere un quadro oggettivo della situazione, svincolato dalla realtà fin troppo rosea dipinta dalla maggioranza sinistra a Palazzo Moroni». 

Il gruppo consiliare di Fratelli d' Italia Padova, composto da Enrco Turrin ed Elena Cappellini, è stato ricevuti dal prefetto Renato Franceschielli, per conferire di persona in merito agli ultimi avvenimenti in materia di sicurezza e legalità.

Rassicurazioni

«Ci ha rassicurati - commenta Elena Cappellini - sul riordino dell' Ufficio "legalizzazione" (da non confondere con gli uffici immigrazione della Questura) recentemente riunificato proprio presso Palazzo Santo Stefano, ma che non comporterà alcun tipo di assembramento o "degrado" nel centro cittadino, prevedendo l'afflusso di non più di qualche persona al giorno ed esclusivamente su prenotazione. Con il Prefetto abbiamo poi fatto una panoramica sui recenti fatti di cronaca e violenza che si sono susseguiti in città, soprattutto in Piazza Duomo, ma anche nelle altre principali piazze cittadine. Siamo stati rassicurati sul massimo sforzo di tutte le forze di sicurezza e polizia per una vigilanza costante di tutti i luoghi, centrali come periferici, per prevenire in maniera deterrente certi fenomeni ed in caso per reagire tempestivamente a tutela di commercianti e cittadini ed abbiamo convenuto che anche certi provvedimenti urbanistici possano concorrere al miglioramento di alcune situazioni. Ci è sembrato corretto conferire con la massima Istituzione in materia di sicurezza per avere un quadro oggettivo della situazione, svincolato dalla realtà fin troppo rosea dipinta dalla maggioranza sinistra a Palazzo Moroni». 

Misure

«Se le misure restrittive - commenta la consigliera Cappellini -  dovute alla pandemia ed in particolar modo i divieti di assembramento, avevano sopito il problema per oltre un anno, ecco ora riesplodere immediatamente, in Centro come nei quartieri limitrofi, tutte le problematiche di piccola delinquenza e degrado, spesso legate allo spaccio, che il Sindaco tenta costantemente di sminuire. Ed è qui che ci soffermiamo, sull'atteggiamento lassista e buonista di una amministrazione che con la sua politica del "va tutto bene" lancia segnali sbagliati e permessivisiti ai più facinorosi, a danno dei cittadini comuni, ma anche della autorità delle Istituzioni e delle stesse forze di polizia. Quelli della sicurezza e delle legalità sono da sempre temi cardine della azione politica di Fratelli d' Italia sia a livello nazionale che locale e continueranno ad esserlo anche nel programma elettorale che cercherà di riportare il centrodestra alla guida della Città nel 2022».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza: il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia dal Prefetto

PadovaOggi è in caricamento