menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza: la Lega si dà appuntamento al Borgomagno e si trova i delegati sindacali di Adl Cobas

Presente anche Massimo Bitonci con una trentina di sostenitori. Poco più in là, i delegati sindacali che erano nella loro sede in assemblea sono usciti a contestare l'iniziativa

Ore 17 e 30, cavalcavia Borgomagno. E’ lì che la Lega ha lanciato il suo appuntamento. Il tema è la lotta al degrado, la sicurezza. In giorni di spaccate non è una sorpresa che l'argomento sia questo. C’è anche il sottosegretario ed ex sindaco di Padova, Massimo Bitonci, oltre alle consigliere Sodaro e Pellizzari e il consigliere Luciani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con una trentina di sostenitori srotolano striscioni e attaccano l’attuale l’amministrazione comunale. Non tanto sulla questione dirimente, le spaccate, ma sulla gestione della polizia locale e sull'applicazione del Daspo urbano e in sostanza il nuovo regolamento sulla sicurezza votato nell'ultimo consiglio comunale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contemporaneamente, giusto girato l’angolo, si sta tenendo una riunione dei delegati dell’Adl Cobas. Molti sono stranieri, impiegati soprattutto nel settore della logistica. Così poco dopo che la Lega ha cominciato il suo appuntamento i sindacalisti, una sessantina, arrivano con le loro bandiere e un piccolo impianto da cui si susseguono gli interventi. Imponente lo spiegamento delle forze dell’ordine anche se tutto si è svolto senza particolari tensioni, se non dialettiche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla iniziativa della Lega è intervenuto anche il consigliere Pillitteri, molto attivo all'Arcella. "Cosa penserebbe ciascuno di noi se, andando dal medico con l'influenza, si sentisse semplicemente rispondere “stai male, stai male!”? Il sit-it organizzato in vicolo Aspetti sembra proprio questo medico urlante che non trova soluzioni. Non ho in tasca tessere di partito e non ho alcun interesse per le beghe di partito che coinvolgono l'Arcella senza portare soluzioni concrete e benefici al quartiere. Forse proprio per questo il Sindaco mi ha scelto come delegato: penso che, piuttosto di coltivare sterili interessi elettorali e fare a gara a chi alza di più la voce per attirare l'attenzione, sia bene occuparsi dei problemi che ancora esistono, con l'umiltà di chi si rimbocca le maniche mettendosi a servizio dell'interesse comune. E questo, all'Arcella, lo insegnano quotidianamente centinaia di cittadini che ho incontrato: associazioni pronte a proporre ogni sorta di iniziativa per rendere più vivibile il quartiere, commercianti disposti ad innovare aprendo anche i propri spazi a momenti di vita comune, residenti che vincono le proprie legittime diffidenze imparando a conoscere chi è diverso. Ecco, penso che politici e amministratori dovrebbero prendere esempio da loro: non trattare l'Arcella come un paziente di cui viene solo evidenziato il degrado come se fosse una malattia incurabile, ma collaborare tutti insieme per migliorare la convivenza di così tante persone.Quando un anno fa mi è stata affidata la delega, la situazione non era rosea in alcune zone ben specifiche, non in tutto il grande quartiere. È vero che alcuni problemi ci sono ancora, ma non mancano i protagonisti di una nuova stagione positiva: mai come in questo periodo si è vista una presenza così costante di tutte le forze dell’ordine, mai prima d’ora è apparsa l’immagine di un quartiere giovane e vivo, mai mi risultano investimenti così importanti come quelli fatti in questi mesi dalla Giunta. Anziché protestare senza agire, attendiamo il contributo di ciascuno per rendere l’Arcella un modello di vera rinascita".

IMG_8391-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento