Sicurezza e lockdown: in aprile quasi seimila persone controllate e solo il 5% sanzionato

Bonavina: «Chi ci attacca sulla sicurezza usa argomenti pretestuosi e offende la nostra Polizia Locale di cui dobbiamo essere orgogliosi. I dati del loro lavoro svolto durante il lockdown ci dicono che i padovani rispettano le regole»

Con l’emanazione del primo DPCM emergenziale dell’8 marzo 2020 veniva imposto il primo lockdown, per i cittadini, tramite il divieto di spostamento dalla propria abitazione fatta eccezione per motivazioni legate all’attività lavorativa, alla salute, a situazioni di necessità, da rendersi con autocertificazione cartacea. La polizia locale è stata quindi chiamata immediatamente ad operare per vigilare affinché il DPCM fosse rispettato. Nella mattinata di venerdì 9 ottobre l'assessore alla sicurezza Diego Bonavina e il comandante della Polizia Locale, Lorenzo Fontolan, hanno presentato alla stampa i dati degli interventi fatti durante quel particolare periodo. Dati che il comandante sintetizza così: «Noi abbiamo osservato che c'è stato un rispetto rigoroso per quanto riguarda le prescrizioni. E' chiaro che poi nel periodo primaverile, dopo tanto tempo passato a casa, poteva essere una tentazione uscire ma a parte qualche situazione particolare lungo gli argini non ci sono stati grossi problemi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fontolan poi fa anche notare: «Padova è una città che ha una forte propensione al rispetto delle regole. E' chiaro che senza l'emergenza epidemiologica il fatto che i ragazzi vogliono uscire di casa la sera sarebbe vista come una cosa normale». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche l'assessore Diego Bonavina vede i numeri come elementi positivi: quasi seimila persone controllate e più di quattromila veicoli, circa trecento le persone sanzionate perché senza autocertificazione. «I dati ci dicono che abbiamo elevato 5% di contestazione a fronte dei tanti accertamenti. Questo ci dice che la stragrande maggioranza delle persone sa come bisogna comportarsi». Chiediamo quindi all'assessore se c'è davvero un problema sicurezza: «Le polemiche in questo senso sono strumentali quasi sempre. I beni primari per i cittadini sono la salute e la sicurezza. Chi ci attacca su questa, dicendo però da un lato che le forze dell'ordine fanno un gran lavoro e dall'altro criticando noi e quindi la polizia locale, lo fa perché non ha altri argomenti per attaccare l'amministrazione comunale. Ma del lavoro della nostra Polizia Locale noi dobbiamo essere orgogliosi». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento