menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova ordinanza: chiude ancora l'Isola Memmia in un Primo Maggio pieno di appuntamenti

Oltre ai sindacati che celebrano la Festa del Lavoro, attesi anche tanti cingalesi in pellegrinaggio alla Basilica del Santo. Sabato banco di prova tra manifestazioni, ricorrenze e il "mistero" dell'iniziativa No Mask. E domenica gli Ultras si sono dati appuntamento allo stadio

Riunione del Coisp in vista di un weekend di non facilissima gestione. Presenti il Questore, il Prefetto, il comandante dei carabinieri e l'assessore alla sicurezza, Diego Bonavina.

1 maggio

Sabato 1 maggio sono previste molte iniziative. Innanzitutto le celebrazioni dei sindacati in Piazza Cavour e i Cobas in Piazza Azzurri d'Italia che celebrano la Festa del Lavoratori. E' previsto poi che come ogni primo maggio, la comunità cingalese di residenti in Italia, si da appuntamento a Padova ad onorare e ringraziare Sant'Antonio, a cui sono molto devoti. C'è una messa speciale, indetta solo per loro che ringraziano il Santo con fiori e preghiere. Era tradizione poi fermarsi in Prato e consumare un pic nic. La pandemia l'anno scorso ha impedito la manifestazione, quest'anno si svolgerà ma inevitabilmente in una forma quantomeno ridotta.

Ordinanza

Anche per questo, ha spiegato l'assessore alla sicurezza, Diego Bonavina, «è stato deciso con una ordinanza l'Isola Memmia dalle 10 della mattina. E non sarà consentito utilizzare le attigue aree verdi che saranno interdette. Non sarà neppure permesso di consumare viveri e vivande. Questo per evitare assembramenti e situazioni che come sappiamo, possono portare a conseguenze per la salute visto che l'allarme virus è ancora alto». Importante è anche tutelare il mercato che si svolge in Prato della Valle. Saranno mantenute le direzioni consigliate da Prato della Valle al centro. Questi provvedimenti valgono solo per la giornata di sabato, non per quella di domenica dove queste limitazioni non ci saranno. Sempre stando al sabato1 maggio, qualche preoccupazione riguarda un'altra iniziativa che è stata in qualche modo annunciata ma non autorizzata. I No Mask infatti si sono dati appuntamento alle 22.00, orario di inizio del coprifuoco ancora in vigore.

Ultras e scaramanzia

Per quanto riguarda invece l'appuntamento che gli Ultras Padova si sono dati fuori dallo stadio la Questura comunicherà eventuali decisioni prima di domenica. Il Padova si sta giocando la promozione diretta in serie B col Perugia e i suoi supporters vogliono fare sentire alla squadra tutto il loro affetto. Un risultato che i tifosi biancoscudati aspettano da anni: «Non chiedetemi di questo, io sono molto scarmantico su queste cose, figuriamoci se mi metto a pensare a cosa potrebbe accadere se...», ha scherzato l'assessore, grande tifoso del Padova. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento