menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimiliano Barison in Senato per far sentire la voce dei "sindaci virtuosi"

Massimiliano Barison in Senato per far sentire la voce dei "sindaci virtuosi"

Sindaci virtuosi in marcia su Roma contro la beffa della mini Imu

Una delegazione del centinaio di primi cittadini veneti, per lo più padovani, riuniti in un movimento spontaneo guidato dal sindaco di Albignasego Barison, giovedì nella capitale per far sentire il proprio disappunto

Gli amministratori dei Comuni che hanno fatto i salti mortali per non aumentare l'aliquota base dell'Imu oltre lo 0,4% hanno deciso di non stare a guardare mentre da Roma si starebbe commettendo quella che considerano l'ennesima "ingiustizia": la copertura con risorse statali della cosiddetta "mini Imu". Quello dei "sindaci virtuosi", così si sono definiti, è un movimento spontaneo nato su iniziativa del primo cittadino di Albignasego, nonché anche assessore provinciale al Lavoro, Massimiliano Barison.

MINI IMU, IVO ROSSI: "Padova è virtuosa, no a sconti per i furbi" - BITONCI (LEGA): "Fondo di solidarietà premi i Comuni virtuosi" - MINI IMU: I Comuni padovani interessati

LE RAGIONI DELLA PROTESTA. Una delegazione composta da 18 sindaci, giovedì, si è presentata nella capitale per incontrare il direttivo dell'Anci e i rappresentanti del Senato. A convocare un tavolo sulla questione è stato il senatore Udc Antonio De Poli, che ha accolto i primi cittadini a palazzo Madama, assieme ai parlamentari padovani Giorgio Santini, Pier Paolo Baretta, Massimo Bitonci, e Marco Marin. "Si era detto che l'imposta sulla prima casa sarebbe stata definitivamente abolita. Le promesse vanno mantenute: non si può chiedere né ai cittadini di tirare fuori i soldi un'altra volta, né ai Comuni 'virtuosi', ovvero con i conti in ordine di avere un rimborso inferiore rispetto a chi, invece, ha aumentato l'aliquota. Siamo contrari alle disparità di trattamento", ha affermato De Poli. Il gruppo di primi cittadini, capeggiato dai sindaci di Albignasego Massimiliano Barison e di Cadoneghe Mirco Gastaldon, ha illustrato le proprie perplessità in merito al provvedimento della cosiddetta mini Imu, un'idea che, hanno spiegato, "premia i sindaci meno virtuosi che hanno alzato l'Imu, invece di destinare quei 600 milioni di euro recuperati per un fondo di solidarietà e per l'abbattimento del cuneo fiscale".

INIZIATIVA BIPARTISAN. "I sindaci stanno portando avanti una battaglia condivisibile e ne saremo i portavoce in sede parlamentare e con il governo - hanno spiegato i senatori del Partito Democratico Giorgio Santini e Rosanna Filippin - coerentemente con il mandato che abbiamo avuto dai cittadini, di rappresentare il territorio veneto. Quella dei sindaci è un'iniziativa bipartisan e ci auguriamo che il governo possa intervenire presto con equilibrio e senso di giustizia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento