rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica Piazze / Via VIII Febbraio, 15

Solidaria, dal 24 al 30 settembre per lanciare la candidatura di Padova a capitale europea del volontariato

Giordani: "Senza solidarietà Padova non ce la farebbe". Il Prefetto Franceschelli : "Sono ancora convinto che la guerra si fa alla povertà e non ai poveri"

Lunedì 24 settembre 2018 alle ore 11.00 in Sala Rossini del Caffè Pedrocchi, si è tenuta l'inaugurazione di Solidaria 2018 alla presenza delle autorità cittadine e dei rappresentanti del mondo dell'associazionismo e del terzo settore. Per Padova, speciale è la settimana, perché rappresenta anche per il lancio della candidatura a capitale eruopea del volontariato. Una serie di eventi che coinvolge la città con mostre, spettacoli, dibattiti e workshop. Il format si rifà ai principali festival nazionali: seminari, spettacoli teatrali, laboratori, concerti, lectio magistralis, mostre, sviluppati in 8 giorni e diverse location dal centro storico alle periferie della città. Fortemente innovativo è il contenuto: ciascun ospite, tra questi molti di rilevanza nazionale e internazionale, porterà la sua interpretazione di impegno civile.

Solidaria

L'intervento del Presidente del Csv Padova, Emanuele Alecci,  seguito dal Sindaco Giordani e dal Prefetto Franceschelli hanno dato il via alla manifestazione.  

Il Rettore della Basilica del Santo, padre Oliviero Svanera ha chiuso gli interventi, dopo il saluto del Presidente della Fondazione Cariparo. In sala anche il vice sindaco Arturo Lorenzoni, il senatore De Poli, il Presidente della Camera di Commercio, Santocono.

In sala Rossini anche numerosi assessori del Comune di Padova, come Francesca Benciolini, Cristina Piva e Diego Bonavina, i rappresentanti degli Ordini professionali coinvolti (Architetti, Avvocati, Giornalisti), rappresentanti BPM e i rappresentanti del Terzo Settore e delle associazioni coinvolte.

Tra gli interventi più applauditi e apprezzati quello del Prefetto Franceschelli, che ha citato i valori della Rivoluzione Francese: "Libertà e uguaglianza sono princicipi che ormai sono assodati, ma quello di fratellanza forse non sempre lo abbiamo ben presente. Sarò in minoranza ma sono ancora convinto che la guerra si fa alla povertà e non ai poveri".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidaria, dal 24 al 30 settembre per lanciare la candidatura di Padova a capitale europea del volontariato

PadovaOggi è in caricamento