rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica

La Soprintendenza e la guerra ai plateatici: il parere degli esercenti

Abbiamo interrogato diversi esercenti per sentire cosa ne pensano di questa iniziativa messa in campo dalla Soprintendenza che limita la presenza di tavolini e strutture all'esterno dei locali del centro

Girando tra gli esercenti quella che si percepisce è incertezza. Non si sa ancora quali sono i locali che dovranno modificare, la lista non è stata ancora comunicata. Tra le piazze e via Roma, il tenore delle rispose non cambia. Togliere tavoli, levare strutture, vuol dire dal loro punto di vista perdere lavoro e mettere a rischio anche i propri dipendenti. 

In Prato della Valle la situazione è la medesima. Così ci siamo recati alla pizzeria per chiedere al titolare del ristorante Zairo, Franco Filimbeni, in Prato della Valle Padova. «Si fa di tutto per complicarci il lavoro. Aggiungiamo problemi a quelli che ci sono già». Poi ci mostra un documento: «E' dal 1980 che ho l'autorizzazione per la copertura esterna» e alla fine, con tono sarcastico, chiosa: «Sai cosa faccio, tolgo tutto, dimezzo il personale e lavoro dentro, ecco cosa farò».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Soprintendenza e la guerra ai plateatici: il parere degli esercenti

PadovaOggi è in caricamento