rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Stanziati 90 mila euro per le scuole padovane. Vince chi ha i progetti "civici" migliori

In vista del 2022 (anno europeo della gioventù), l'amministrazione sostiene iniziative che favoriscano il protagonismo e l’autonomia degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Padova

Pubblicato l’avviso pubblico del Comune di Padova che mette a disposizione contributi per la realizzazione di progetti scolastici nel corso del 2022, anno europeo della gioventù. Un capitolo di 90 mila euro che premia soprattutto l’intraprendenza e le idee degli studenti.

Il bando

In vista del 2022, l'amministrazione sostiene, attraverso la concessione di contributi economici, iniziative che favoriscano il protagonismo e l’autonomia degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Padova.
Con l’avviso pubblico “La mia scuola. La mia voce”, gli studenti sono chiamati a definire, promuovere e valutare le iniziative complementari e integrative che giudicano utili ai propri diversi iter formativi. Ai giovani rappresentanti di Istituto (e rappresentanti delle classi) è affidata la risposta al bando, in coerenza con le finalità formative istituzionali dei diversi Istituti. Mercoledì 24 novembre, alle 14:30, è in programma un incontro di presentazione del progetto. Il bando completo e i moduli di partecipazione, sono disponibili su www.progettogiovani.pd.it.
La prima fase delle candidature si chiude il 13 dicembre. L'importo complessivo che l’amministrazione intende mettere a disposizione è di 90 mila euro e il contributo sarà calcolato sulla base della valutazione per la realizzazione di attività durante l'anno scolastico in corso di svolgimento, e per tutto il 2022. Tra gli elementi più rilevanti per la formazione della graduatoria, oltre alla natura dei progetti, saranno presi in considerazione i numeri della popolazione studentesca e il raggiungimento della comunità scolastica più ampia possibile.

Sindaco Giordani

«Il patrimonio culturale di una città non è fatto soltanto di opere, monumenti e storia. Ogni giorno, Padova si arricchisce di un patrimonio composto da migliaia di studenti di ogni ordine e grado, ed è al potenziale che le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori della città che questa opportunità è principalmente rivolta - commenta il sindaco Sergio Giordani, tra i principali sostenitori dell’iniziativa a Palazzo Moroni - e quindi l’obiettivo dell’amministrazione è quello di contribuire alla crescita di cittadini competenti e in grado di valorizzare la propria voce anche in un contesto istituzionale come quello scolastico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stanziati 90 mila euro per le scuole padovane. Vince chi ha i progetti "civici" migliori

PadovaOggi è in caricamento