rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
ELEZIONI POLITICHE

La Lega padovana a Pontida, Stefani: «Siamo tantissimi a dare un segnale forte»

Il commissario regionale dalla provincia di Bergamo sprona il Carroccio

«Da Pontida si è alzato un segnale forte e chiaro per tutto il paese. La Lega c’è, è forte e si candida per governare l’Italia». La voce è quella di Alberto Stefani, commissario regionale del Veneto, che oggi insieme a molti esponenti della Lega padovana, da Massimo Bitonci a Roberto Marcato, fino ad Andrea Ostellari. «Tra le 100 mila persone presenti sul pratone (ma la Questura ne dichiara un quinto, circa 20 mila, ndr), moltissimi erano i veneti, arrivati da ogni provincia in pullman o con mezzi propri. Lo testimoniano le centinaia di bandiere marciane che tutti abbiamo visto sventolare. Di fronte a questa folla entusiasta, più forte di ogni ricostruzione partigiana, non possiamo che dire grazie. Grazie alla Lega, grazie al nostro presidente Luca Zaia, che ha ribadito nel suo intervento quanto l’autonomia sia necessaria per far ripartire il paese. Grazie a Matteo Salvini che ha saputo radunare, ancora una volta, una comunità che si identifica nei valori della libertà, della famiglia, del lavoro, della democrazia. Il 25 settembre, insieme agli alleati del centrodestra, andiamo a vincere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega padovana a Pontida, Stefani: «Siamo tantissimi a dare un segnale forte»

PadovaOggi è in caricamento