rotate-mobile
Politica Rubano

Manni lascia la Lega dopo la scelta di candidare Sposato e appoggia Dall'Aglio

Il consigliere: «Più che lavorare sui temi e con le persone del territorio, ci si è concentrati a cercare un candidato sindaco con mezzi economici in grado di sostenere una campagna elettorale, che parte in grande ritardo e calato su Rubano da Cadoneghe»

Colpo di scena ieri sera in Consiglio Comunale a Rubano durante l’ultima seduta prima delle elezioni. Stefano Manni, consigliere uscente, ha ufficializzato la sua uscita dal gruppo consiliare della Lega, movimentando la già frizzante aria che si respira in vista delle elezioni amministrative. «Si tratta di una scelta meditata e sofferta - spiega Manni -.Ma era necessaria per rendere chiaro e palese che non condivido affatto la scelta dei partiti dell’area del centro-destra, calata dall’alto, seguendo logiche di bandiera e di lottizzazioni partitiche senza concertazione e condivisione con i militanti del territorio. E la dimostrazione di quanto artificiale sia l’operazione. Più che lavorare sui temi e con le persone del territorio, ci si è concentrati a cercare un candidato sindaco con mezzi, in grado di sostenere una campagna elettorale che parte in grande ritardo e  che, dopo che sono stati bruciati due potenziali competitor, viene calato su Rubano da Cadoneghe».

I fatti

Stefano Manni da mesi si è impegnato a costruire un contatto con i cittadini coltivando relazioni, distribuendo capillarmente lettere e creando gruppi di ascolto e di confronto con la sua proposta “Rinnova Rubano”. Ora che il quadro delle proposte si mostra più chiaro, è stato quasi naturale raccogliere l’appello lanciato dalla candidata Francesca Dall’Aglio, di costruire un progetto civico e trasversale aperto a tutti quei cittadini che non si riconoscono nelle soluzioni calate dall’alto dai cosiddetti partiti maggiori: «Persone libere e liberali decise a superare un forzato e sterile bipolarismo che porta a dividere il mondo tra destra e sinistra, tra amici e nemici - continua - .Unire le forze per avere il coraggio e cogliere l’opportunità per un cambio di passo indispensabile per creare risposte alle esigenze dei tempi. Insomma un progetto fortemente civico, interessato a dare un nuovo corso al governo “della cosa pubblica” mettendo al centro i cittadini e il territorio senza imporre ricette dall’alto e senza preclusioni ideologiche».

Con Dall'Aglio

Quindi Stefano Manni ha deciso far confluire il suo gruppo “Rinnova Rubano” a sostegno della candidata sindaco Francesca Dall’Aglio: «Ci attende una sfida entusiasmante e le porte sono aperte a tutti quei cittadini che vogliano partecipare alla crescita del nostro progetto unitario e fuori dagli schemi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manni lascia la Lega dopo la scelta di candidare Sposato e appoggia Dall'Aglio

PadovaOggi è in caricamento