Permesso di soggiorno tassato, Zanonato: “Ingiustizia, va tolto”

Il sindaco di Padova, intervistato dal quotidiano Repubblica commenta la decisione del governo di rivedere l'importo del contributo per gli immigrati: "Era nato solo per lisciare il pelo ai leghisti"

 

Bene fa il governo Monti a ripensare l'importo del contributo per il permesso di soggiorno. Così la pensa il sindaco di Padova, Flavio Zanonato, intervistato dal quotidiano “Repubblica” sulla questione.
 
IL COMMENTO AL VETRIOLO. “La tassa sui permessi di soggiorno era nata solo per lisciare il pelo ai leghisti e va tolta”, ha detto il primo cittadino del Partito democratico.
 
BOMBA A OROLOGERIA. Rispetto alla condizione generale degli immigrati nel Nord Italia, Zanonato ha sottolineato: "Una parte della popolazione, anche quella più povera, li vede come concorrenti. È un sentimento sempre presente ma la politica dovrebbe spiegare che è sbagliato. Il fatto che non riconosciamo elementari diritti ai bambini che sono nati qui, che parlano il nostro dialetto, tifano le nostre squadre, è una bomba a orologeria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Tragedia in serata: uomo azzannato dai suoi rottweiler viene trovato senza vita dalla compagna

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Sorpresa dalle previsioni meteo: neve in arrivo anche a Padova e provincia?

  • Dormiva in un camper a Monselice una ricercata su cui pendeva una condanna a 10 anni

  • Scopre due persone che dormono nel suo garage: una era la proprietaria dell'immobile

Torna su
PadovaOggi è in caricamento