rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Politica

Tram, Pietrogrande: «Le persone con disabilità nemmeno prese in considerazione»

La Lega torna a parlare di tram e di ciò che secondo i candidati in lista con Francesco Peghin non va bene: il commento di Federica Pietrogrande

La Lega Padova per Peghin Sindaco torna a parlare del tram e delle nuove linee Sir2 e Sir3 che dovranno essere realizzate nei prossimi anni. 

Il commento

«La scelta di realizzare nuove linee per il tram si porta dietro più problematiche che vantaggi – ha commentato l’ex presidente del consiglio comunale Federica Pietrogrande – Pochi ci hanno pensato ma dover far circolare nuovi biscioni per la città vorrà dire anche sacrificare tanti posteggi dedicati ai disabili; a loro nessuno ci pensa mai. Per anni abbiamo combattuto per rimuovere i semafori a favore delle rotonde per ridurre lo smog e le code in città, con questi progetti non si fa altro che tornare a vecchi problemi che avevamo già superato perché i semafori saranno necessari con il passaggio dei nuovi tram – prosegue Pietrogrande – Le nostre strade sono decisamente troppo strette per ospitare una corsia dedicata al tram e sarà necessario sacrificare diversi alberi e posteggi; ci toccherà assistere a dei cantieri che dureranno diversi anni e penalizzeranno fortemente le attività commerciali già gravemente provate dalla crisi e dalla pandemia, come già accaduto all’Arcella e alla Guizza». Chiesanuova, Corso Milano, Voltabarozzo, Ponte di Brenta e soprattutto zona Stazione sono alcune delle zone che potrebbero subire un forte cambiamento in caso di realizzazione delle nuove linee dedicate al tram. «Noi della Lega Padova per Peghin Sindaco sosteniamo che la scelta di un mezzo così costoso, anche nel mantenimento, non giustifica il numero di passeggeri reali che lo utilizzano – conclude Pietrogrande – La soluzione più adatta e realizzabile potrebbe essere l’utilizzo di bus elettrici, facilmente sostituibili negli anni con mezzi più innovativi, al contrario del tram che, come possiamo vedere, è lo stesso da vent’anni a questa parte».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tram, Pietrogrande: «Le persone con disabilità nemmeno prese in considerazione»

PadovaOggi è in caricamento