Politica

Giordani: «Grazie al Questore Fassari, ha fatto tanto per la lotta al crimine a Padova»

«La sua permanenza a Padova, in una fase di grande trasformazione della città, ha lasciato un segno positivo nella lotta al crimine e nella gestione, con pragmatismo e buon senso, di quei fenomeni sociali che segnano i nostri tempi e tutti i grandi agglomerati urbani»

Sergio Giordani e Paolo Fassari

«Desidero ringraziare il Questore di Padova Paolo Fassari che, pur in un momento molto difficile per la nostra comunità, è stato chiamato a nuove importanti mansioni. La sua permanenza a Padova, in una fase di grande trasformazione della città, ha lasciato un segno positivo nella lotta al crimine e nella gestione, con pragmatismo e buon senso, di quei fenomeni sociali che segnano i nostri tempi e tutti i grandi agglomerati urbani. Voglio ringraziarlo anche il per il fondamentale ruolo svolto nella definizione del progetto della Nuova Questura in via Anelli, da lui condiviso e sostenuto con convinzione. Gli sono particolarmente grato per la collaborazione e l'amicizia che mi ha accordato e che ho ricambiato molto volentieri avendo potuto apprezzare le sue grandi doti umane e professionali: a lui quindi va un augurio di nuovi meritati successi anche a nome della nostra comunità. Colgo l’occasione per ringraziare anche i suoi uomini particolarmente impegnati in questi giorni di emergenza»: così Sergio Giordani, sindaco di Padova, sul trasferimento del Questore Paolo Fassari a Roma, alla Direzione Centrale delle Risorse Umane del Dipartimento di Pubblica Sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giordani: «Grazie al Questore Fassari, ha fatto tanto per la lotta al crimine a Padova»

PadovaOggi è in caricamento