Politica

Trasporto pubblico e ripresa della scuola, c'è il nodo mezzi. L'assessore Ragona: «Scaglioniamo gli ingressi negli istituti»

L'assessore Ragona: «La carenza dei mezzi per garantire il trasporto pubblico scolastico è un problema che non riguarda certo solo la nostra città o la nostra provincia. È una situazione comune a tutte le regioni, stiamo comunque lavorando per individuare possibili soluzioni»

L'assessore Andrea Ragona è entrato nel merito di quanto deciso a livello nazionale e regionale che prevede la riapertura della scuola in presenza per tutti gli studenti. «In concerto tra istituzioni abbiamo fin da inizio anno lavorato a un piano di rientro delle scuole sulla base di una capienza dei mezzi al 50% e con una didattica al 50% o al 75%. Il piano ha retto con la didattica al 50% e non abbiamo mai dovuto mettere in campo la più complessa operazione con la didattica al 75%, che prevedeva l’utilizzo di oltre 160 mezzi, con il coinvolgimento di molti operatori privati. Con la didattica al 100% e il mantenimento della capienza dei mezzi al 50%, risulta impossibile avere mezzi a sufficienza». 

Ingressi

L'assessore Ragona propone una soluzione: «Allo stato attuale delle cose, con questi numeri e queste percentuali l’unica soluzione possibile è quella di scaglionare gli orari di ingresso nelle scuole. La carenza dei mezzi per garantire il trasporto pubblico scolastico è un problema che non riguarda certo solo la nostra città o la nostra provincia. È una situazione comune a tutte le regioni, stiamo comunque lavorando per individuare possibili soluzioni ma finché  non arriveranno maggiori indicazioni sarà impossibile redarre un nuovo piano».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico e ripresa della scuola, c'è il nodo mezzi. L'assessore Ragona: «Scaglioniamo gli ingressi negli istituti»

PadovaOggi è in caricamento