Veneto Strade, la replica all'assessore Micalizzi: «Le polemiche tra enti in questo momento mi sembrano fuori luogo»

Veneto Strade: polemiche contro la Regione inutili. L’assessore Micalizzi fa sempre finta di non sapere ma ci sono ordinanze che parlano chiaro. In sostituzione 59 giunti ammalorati. I lavori termineranno entro la terza settimana di settembre. La sicurezza prima di tutto

«Le polemiche tra enti in questo momento mi sembrano fuori luogo. L’assessore Micalizzi ogni volta fa finta di non sapere anche se riceve regolarmente, lui e i suoi uffici, le ordinanze dei lavori da eseguire. Evidentemente è più interessato ad attaccare, senza motivo, la Regione che ai cittadini e agli utenti». E' la risposta alle critiche mosse dall'assessore ai lavori pubblici, Andrea Micalizzi che si è lamentato delle tempistiche per quanto riguarda l'apertura di un cantiere sul ponte Darwin, al quale bisogna sostituire dei giunti: «Sono lavori che si devono fare in luglio e agosto, o di notte, non a settembre, quando il traffico è ripreso». 

Lavori

Silvano Vernizzi Direttore Generale di Veneto Strade, spiega la situazione relativa ai lavori di manutenzione dei giunti di dilatazione stradali, quelli che permettono alle infrastrutture di far transitare in sicurezza automobili, tir e motociclette. «Sono componenti  stradali che si ammalorano e che vanno sostituiti mano a mano che ci accorgiamo che non vanno più bene, per noi la sicurezza vieni prima di tutto. E poi permettetemi una considerazione: io ascolto i consigli di tutti ma credo, dopo quello che è accaduto quest’estate in Corso Argentina, che l’assessore Micalizzi debba solo tacere. Anche quella volta come Veneto Strade siamo stati fuori dalle polemiche perché ripeto il rimpallo delle responsabilità è un brutto segnale per i cittadini, ma quando si dicono cose non vere sono costretto a intervenire».

Corso Argentina

Il riferimento su Corso Argentina è dovuto ai lavori di rifacimento di un ponte che aveva problemi, lavori eseguiti dal comune di Padova e che tanti disagi aveva provocato durante il periodo estivo. «Qui c’è un’ordinanza del 9 luglio inviata a tutti gli enti interessati ai lavori – spiega il responsabile delle manutenzioni di Veneto Strade Ingegnere Ivano Zattoni – come tutti ricorderanno ci era stato chiesto di sospenderli per l’estate per permettere a Terna di finire i loro interventi. Cosi abbiamo fatto. Lunedi 26 agosto abbiamo inviato un’altra ordinanza dove annunciavamo la ripresa dei lavori. Inviata sempre a tutti gli enti interessati Comune di Padova compreso. Capisco che ognuno debba fare il proprio mestiere ma l’assessore Micalizzi era al corrente di tutto. I giunti da sostituire sono 59 e i lavori dovrebbero terminare entro la terza settimana di settembre. “Fare i lavori di notte? Costerebbero il 50 per cento in più. Noi lavoriamo con le risorse finanziarie a disposizione e preferiamo mettere al primo posto la sicurezza – spiega Zattoni – sono lavori delicati non semplici come spiega Micalizzi. E dedichiamo attenzione perché basta uno fuori posto per causare tragedie».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento