Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

Vertice anti spaccate in Comune: altri 200 mila euro per la sicurezza. Il Questore incontra la vigilanza privata

Sistemi di allarme e anti intrusione, pulsanti e pedane anti rapina, vetrine anti sfondamento, inferriate, porte blindante e dispositivi aggiuntivi di illuminazione esterna tra le novità proposte

Vertice sulla sicurezza a Palazzo Moroni. Il sindaco Giordani e l’assessore Bressa insieme alle associazioni di categoria. Presenti quindi Patrizio Bertin di Ascom, Mauro Cinefra di Confesercenti, Filippo Segato di APPE e Massimiliano Pellizzari di ACC hanno presentato il piano alla stampa.  

Giordani e Bressa

E' proprio arrabbiato Giordani. Chi è abituato a frequentare le conferenza stampa a Palazzo Moroni è abituato a vederlo scherzare, a cercare di mitigare le situazioni anche più spinose con una battua. Non questa volta. "Abbiamo fatto questa riunione urgentemente ma è da tempo che discutiamo che cosa fare in accordo con le associazioni qui presenti. Per questa emergenza spaccate abbiamo deciso di stanziare altri 200.000 euro. Sono messi a disposizione per sostenere le spese che sono gravate dal primo agosto sui commercianti colpiti dalle spaccate, un provvedimento retroattivo per sostenere i nostri commericanti. In più ci sono una serie di sistemi che mettiamo subito in campo per far porre fine a questo fenomeno". 

Tocca all'assessore Bressa spiegare: “Il tavolo tecnico ha definito dei sistemi che possono essere utili a mettere nero su bianco il fatto che Padova si sta attrezzando per mettere in campo una serie di provvedimenti che mirano a respingere chi vuole attaccare le vetrine dei negozi della nostra città. Parliamo quindi di sistemi di allarme anti rapina, sistemi anti intrusione, pulsanti e pedane anti rapina, vetrine anti sfondamento, inferriate, porte blindante e dispositivi aggiuntivi di illuminazione esterna che si attivano quando qualcuno si avvicina”.

Vigilanza privata e Questore

Nel pomeriggio il questore Paolo Fassari ha incontrato una rappresentanza degli isituti di vigilanza privata per concordare una strategia comune per arginare il fenomeno delle spaccate nel centro storico: "E' importante coordinarci- spiega- ognuno può attribuire la colpe di quanto sta succedendo a chi vuole, l'importante è remare dalla stessa parte. Abbiamo aumentato le pattuglie anche con l'aiuto della Polizia Locale, il consiglio è quello comunque di installare gli allarmi e collegarli alle centrali di polizia. Il centro ha molte stradine strette, le fughe sono facili, lavoriamo insieme per risolvere questo problema".

Vigilanza privata-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice anti spaccate in Comune: altri 200 mila euro per la sicurezza. Il Questore incontra la vigilanza privata

PadovaOggi è in caricamento