«Nessun aumento di tumori»: l'analisi dell'Ulss 6 a Pernumia, Battaglia Terme e Due Carrare

È quanto emerge dall’analisi epidemiologica effettuata dall’Ulss 6 Euganea con il suo Servizio di Epidemiologia del Dipartimento di Prevenzione per approfondire se la presenza sul territorio dei rifiuti dell’azienda C&C abbia risvolti per la salute

I rifiuti nell'ex C&C di Pernumia

Il profilo di salute della popolazione residente nei comuni di Battaglia Terme, Pernumia e Due Carrare è sovrapponibile a quello del resto della popolazione dell’Ulss 6 Euganea. E con riferimento ai dati disponibili (2017) non emergono differenze né di mortalità generale né di mortalità per tumore rispetto al territorio dell'intera Ulss 6, né risulta un maggior numero di persone con diagnosi di neoplasia: è quanto emerge dall’analisi epidemiologica effettuata dall’Ulss 6 Euganea con il suo Servizio di Epidemiologia del Dipartimento di Prevenzione per approfondire se la presenza sul territorio dei rifiuti dell’azienda C&C abbia risvolti per la salute.

L'indagine

L’indagine, riferita ai comuni di Battaglia Terme, Pernumia, Due Carrare, ha preso in esame aspetti demografici, la mortalità generale e per neoplasie e le prevalenze di patologie in periodi recenti. I residenti oggetto di analisi sono stati circa 17.000 confrontati con i 934.000 della Ulss 6 Euganea. È stato rilevato un indice di vecchiaia superiore alla media per Battaglia Terme mentre gli altri due comuni sono in linea con l’intera Ulss. In termini di mortalità generale la zona analizzata nel suo complesso ha evidenziato un tasso di mortalità significativamente inferiore a quello di riferimento (Ulss 6) sia nei maschi che nelle femmine, anni 2013-2017. Lo stesso effetto lo si evidenzia anche analizzando i singoli comuni con valori statisticamente significativi per Battaglia Terme e Due Carrare; Pernumia presenta valori in linea con il valore dell’intera Ulss.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mortalità per neoplasie

La mortalità per neoplasie costituisce, nell’insieme dei tre comuni, il 30,2% di tutti i decessi (proporzione sovrapponibile a quella dell’Ulss 6) corrispondenti a circa 40 casi in media all’anno. Non è stata evidenziata nelle donne alcuna differenza significativa tra la popolazione osservata e il valore Ulss. Per il genere maschile è risultato invece un valore significativamente inferiore di decessi. A livello dei singoli tre comuni, non sono state osservate differenze significative con il resto del territorio, eccetto per la popolazione maschile di Due Carrare per la quale è stato rilevato un rapporto standardizzato di mortalità significativamente inferiore a quello di riferimento. Per quanto riguarda le prevalenze delle patologie neoplastiche, ovvero il rapporto tra le persone malate e l’intera popolazione in un definito momento, è stato rilevato un numero di casi in linea con il dato atteso per Pernumia e Due Carrare ed un numero di casi significativamente inferiore per Battaglia Terme. In termini di prevalenze per diagnosi farmaco-correlate di neoplasia non sono emerse differenze significative nel numero di casi prevalenti osservati rispetto agli attesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • Addetti al rifornimento scaffali: ricerca urgente per settore Gdo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento