Mercoledì, 22 Settembre 2021
Salute

La Viola convince i No Vax a vaccinarsi (anche) mentre fa shopping

La nota immunologa è in Puglia per presentare il suo libro e partecipare ai tanti festival organizzati nel tacco dello stivale durante l'estate. Ma non smette di persuadere gli scettici del vaccino, anche tra una prova d'abito e l'altra

Antonella Viola a Vieste

Era già nota nel padovano per la sua attività di immunologa, docente e di direttrice scientifica della città della Speranza. Con la pandemia il suo volto ha superato i confini della città del Santo, dov'era comunque molto conosciuta dagli addetti ai lavori, per via delle ospitate in tv. Antonella Viola è ormai simbolo e punto di riferimento della lotta al Covid al pari di Andrea Crisanti e Massimo Galli, ma a differenza loro accetta di raccontare qualcosa della propria vita privata, anche sfruttando i suoi seguitissimi canali social. In questi giorni è in giro per la “sua” Puglia (vive e lavora Padova, all'Arcella, ma è tarantina) dove sta partecipando a diversi festival soprattutto di natura culturale, presentando anche il suo libro 'Danzare nella Tempeste' dedicato proprio al viaggio nel nostro sistema immunitario. Proprio durante un momento di pausa da collegamenti, interviste e ospitate, si è concessa qualche ora per lo shopping, ma è finita ancora una volta a dover parlare del suo lavoro, stavolta agendo sul campo contro una negoziante No Vax. E' lei stessa a raccontarla con un post su Facebook.

Il post

«Oggi (5 agosto, ndr) sono entrata in un negozio di abbigliamento per comprare qualcosa. Tra una prova abito e l’altra la titolare del negozio mi ha detto di non essere vaccinata e non avere nessuna intenzione di farlo. Per paura degli effetti che può avere il vaccino. Ho spiegato i rischi che corre senza protezione, ho detto che senza green pass non potrà fare nulla… niente! Alla fine stufa le ho detto: “ma scusi se una persona come me che ha trascorso la vita a studiare queste cose e che le insegna ai futuri medici, che conosce tutti gli effetti collaterali dei vaccini, se io mi sono vaccinata e ho fatto vaccinare i miei figli l’ho fatto perché sono pazza o voglio fare del male a me e alla mia famiglia?” Si è fermata a pensare e poi mi ha detto: “E' vero, non ci avevo pensato. Ha ragione, se chi sa tutto si vaccina vuol dire che davvero è meglio così. Domani allora vado a vaccinarmi”. Non so se questo sia un argomento che può valere anche per altre persone dubbiose. Ma se può smuovere qualcuno, oltre la signora, ci proviamo anche così». Semplice, no?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Viola convince i No Vax a vaccinarsi (anche) mentre fa shopping

PadovaOggi è in caricamento