Fondazione Salus Pueri, rinnovato il consiglio direttivo: Fabio Pinelli è il nuovo presidente

Il noto avvocato penalista padovano è stato nominato nuovo presidente della Fondazione, unica associazione che da oltre 25 anni sostiene la Pediatria dell'Ospedale di Padova nella sua globalità

Eugenio Berardi, Fabio Pinelli, Liviana Da Dalt e Giorgio Perilongo

Sono state rinnovate le cariche sociali di Fondazione Salus Pueri, l'unica associazione che da oltre 25 anni sostiene la Pediatria dell'Ospedale di Padova nella sua globalità.

Consiglio direttivo

In qualità di presidente della Fondazione è stato nominato il noto avvocato penalista padovano Fabio Pinelli. Riconfermati con il ruolo di vicepresidente il prof. Giorgio Perilongo e il prof. Eugenio Baraldi, rispettivamente direttore Dipartimento Salute donna e bambino dell'azienda ospedaliera di Padova e direttore Uoc patologia neonatale dell'azienda stessa. Del nuovo consiglio direttivo fanno inoltre parte oltre a Liviana Da Dalt, direttore Uoc pronto soccorso pediatrico e a Maria Colella (che dal 2013 è rappresentante delle associazioni che a diverso titolo supportano la pediatria di Padova) anche Auro Palomba, presidente e fondatore di Community Group, Francesco Scarpari - amministratore delegato della vicentina Salvagnini Group - e Maria Luisa Zacchello, fondatrice e titolare di Alchimia Design. Medici, professionisti ed esponenti del mondo imprenditoriale di grande rilievo i quali, mettendo a fattor comune le rispettive competenze e conoscenze, guideranno Salus Pueri nelle attività gestionali e nella definizione dei programmi strategici, con l'obiettivo di perseguire con ancor maggiore efficacia gli scopi e le finalità per le quali la Fondazione è nata: creare un autentico ospedale a misura di bambini, e famiglie, promuovendo progetti innovativi e raccogliendo risorse a favore della Pediatria di Padova.

Stanziamenti

Moltissimi, infatti, sono gli ambiti in cui la Fondazione Salus Pueri è impegnata giorno dopo giorno con iniziative e attività dentro e fuori la struttura ospedaliera. Nel 2018 gli stanziamenti hanno superato complessivamente i 578mila euro a fronte di circa 631mila euro raccolti tramite erogazioni liberali: fondi che hanno permesso di coprire non solo l'assistenza ai pazienti (quasi la metà degli investimenti hanno riguardato proprio questa voce) ma anche le attività di promozione, ricerca e formazione, con contributi specifici finalizzati a sostenere iniziative promosse e realizzate dalla Fondazione come il progetto "Dammi una mano anche tu" per la terapia intensiva neonatale.

Stanza Immersiva

Una progettualità, quella di Fondazione Salus Pueri, che mira anche per il 2020 al raggiungimento di alcuni ambiziosi obiettivi di particolare importanza come la realizzazione della nuova "Stanza Immersiva", un'area dove i piccoli pazienti potranno sostare in attesa delle visite mediche proprio immergendosi in mondi magici disegnati direttamente da loro. La ristrutturazione tecnologica dell'attuale sala di attesa - situata al quarto piano della Pediatria - vedrà infatti l'utilizzo di grandi schermi touch a tutta parete che permetteranno di ricreare ambienti tranquillizzanti e rilassanti per ridurre al minimo lo stress dei piccoli ospiti. La sala potrà così trasportare i bambini in mondi di allegria, immersi nel verde dei prati o tra i pesciolini che nuotano in fondo al mare. Con un semplice tocco i bimbi potranno così passare da un ambiente virtuale all'altro.

Fabio Pinelli

Questo il primo commento del neo presidente Fabio Pinelli: «A Padova è concentrato un enorme patrimonio di competenze nell'ambito della scienza medica e in particolare della pediatria, e molto spesso proprio noi padovani non ne siamo consapevoli. Ne hanno, invece, piena coscienza i genitori che da ogni regione italiana e non solo scelgono la città del Santo per dare le cure migliori ai loro bambini malati. Sono le infrastrutture che non sono all'altezza dei professionisti che vi operano: c'è un contrasto bruciante tra le competenze eccellenti e le condizioni non adeguate in cui i medici e tutti gli operatori del settore lavorano. Padova ha bisogno di una "casa attezzata" per la cura dei bambini ed è il momento di impegnarsi a fianco dell'azienda ospedaliera. Non ho potuto, dunque, che raccogliere con entusiasmo e senso di gratitudine l'invito di Salus Pueri a mettere da subito a loro disposizione la mia esperienza e il mio impegno. Il testimonde che raccolgo è senz'altro importante, cercherò di valorizzarlo al meglio in futuro, con l'obiettivo di diventare non solo promotori di assistenza e ricerca ma anche produttori di cultura attraverso l'attività divulgativa dedicata alle cure dei nostri figli».

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Due contagiati nel comune di Saccolongo: a scriverlo il sindaco su Facebook

Torna su
PadovaOggi è in caricamento