Tumori, la lotta grazie all'immunoterapia parte da Padova

L’immunoterapia costituisce uno degli strumenti più innovativi nella lotta contro il cancro: martedì 28 maggio a Padova la prima tappa della "Road Map Car-T"

L’immunoterapia costituisce uno degli strumenti più innovativi nella lotta contro il cancro. Una terapia estremamente efficace che parte da un principio molto semplice: restituire al sistema immunitario, attraverso differenti metodiche, la sua naturale capacità di riconoscere ed eliminare le cellule tumorali.

Cellule T

Uno degli approcci più sofisticati all'immunoterapia è la terapia con cellule T, che esprimono la molecola cosiddetta Car (Chimeric Antigen Receptor). Mentre la lettera T rappresenta le cellule, o linfociti, T. Queste cellule sono le più potenti cellula killer a disposizione del sistema immunitario. Gli scienziati, attraverso complesse metodologie di bioingegneria genetica, riescono a modificare queste cellule permettendo attraverso il gene Car di legarsi ad una cellula tumorale ed una volta legata, il Car induce la cellula T a distruggere la cellula tumorale. Una arma, per ora, efficace contro la leucemia linfoblastica acuta e il linfoma diffuso a grandi cellule nei pazienti refrattari alle terapie "standard" i quali hanno un'aspettativa di vita nulla entro breve tempo. Questo nuovo approccio però comporta un grande sforzo da parte del Sistema Sanitario Nazionale, perché la gestione organizzativa di questa innovazione va di pari passo con la complessità di produzione e di somministrazione del processo di cura. Se da un lato infatti questi strumenti terapeutici saranno personalizzati al singolo paziente, i processi organizzativi che riguardano l’intero percorso di cura richiedono una standardizzazione ed una formazione del personale specifica, supporti assistenziali complessi per controllare i possibili effetti secondari della terapia, ed un follow up meticoloso per intervenire nei casi di diminuzione consistente delle difese immunitarie post terapia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Road Map

Per supportare questa riorganizzazione Motore Sanità, con il patrocinio di Rete Ematologica Veneta e con il contributo incondizionato di Novartis ha dato vita alla Road Map Car-T. Una serie di convegni regionali che si prefiggono l'obiettivo di creare un ponte comunicativo tra mondo sanitario, esponenti politici e stakeholder per mettere le diverse Ssr dello Stivale in condizione di assumere le migliori decisioni operative che rendano il sistema efficace e sostenibile. La prima tappa della Road Map sarà il Veneto che martedì 28 maggio sarà protagonista nell'evento "Road Map Car-t prospettive attuali e future dell’uso delle Car-T in Italia" che si svolgerà a Padova presso la Sala Convegni Vimmin Via Orus, 2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento