Ascom: per gli asili nido un contributo dalla Regione di quasi 2,9 milioni di euro

L'attribuzione prevede una cifra intorno a 700 euro per bambino: risultano finanziate 34 strutture con 864 posti, 75 nidi autorizzati con 1606 posti e 231 nidi in famiglia

Ammonta a 2.853.440 euro il contributo della Regione Veneto ai nidi e, più in generale, ai servizi per l'infanzia che ne erano stati esclusi in precedenza. «L'assessore Manuela Lanzarin - commenta la presidente di Assonidi Ascom Confcommercio, Elisabetta Rampazzo - è stata di parola. A lei, nei giorni scorsi, avevamo segnalato l'anomalia dell'esclusione di una grossa fetta di strutture dedite all'infanzia e oggi ci fa piacere constatare che, al di là delle classificazioni burocratiche, la Regione abbia deciso di andare incontro a tutte le strutture ufficialmente presenti sul territorio».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I nidi autorizzati

Ecco allora che, secondo un'attribuzione che prevede una cifra intorno a 700 euro per bambino, risultano finanziati 34 nidi autorizzati e accreditati con 864 posti; 75 nidi autorizzati con 1606 posti e 231 nidi in famiglia (la trasposizione veneta delle tagesmutter mutuate dal mondo tedesco) con 1368 posti. «In questo modo - aggiunge Rampazzo - la Regione ha voluto sottolineare l'importanza della presenza dei nidi sul territorio, la loro funzione sociale altamente meritoria e, soprattutto, l'indispensabile supporto in termini formativi che i nidi offrono alle famiglie e che purtroppo, in questi mesi, non hanno potuto svolgere nonostante la bassissima diffusione del virus tra i bimbi e la nostra piena disponibilità a operare in totale sicurezza, ne permettessero, a nostro giudizio, l'operatività. Il prevedere da parte della Regione un contributo rapportato ai bambini - conclude la presidente di Assonidi Ascom Confcommercio - oltre che rappresentare un'iniezione di fiducia importante per strutture in decisa sofferenza, costituisce anche un'equa distribuzione che evita disparità di trattamento e attribuzioni spesso non suffragate da numeri reali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento