menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La facciata dell'istituto Isidoro Alessi recentemente restaurata

La facciata dell'istituto Isidoro Alessi recentemente restaurata

Nuovi finanziamenti per le scuole di Este: per elementari e nidi arrivano 330mila euro

Adeguamenti strutturali, risparmio energetico, abbattimento delle barriere architettoniche sono alcune delle opere che verranno realizzate con i nuovi fondi

Il comune di Este si aggiudica 330mila euro di finanziamenti, che arrivano da Stato e Regione, destinati a quattro asili e scuole primarie del territorio. I fondi si aggiungono ai 2 milioni già ottenuti negli ultimi due anni e mezzo.

Un ampio progetto comunale

Un investimento importante, con 250mila euro erogati da Regione Veneto e 80mila dall'accordo Stato-Regioni. A beneficiarne, quattro istituti: la scuola dell'infanzia Isidoro Alessi, il nido Arcobalena, il Mondogira e la scuola Santa Maria delle Grazie. «Il Comune è sempre più attento cercare risorse finanziarie per servizi e opere pubbliche» spiega il sindaco Roberta Gallana «Negli ultimi due anni e mezzo, tra edilizia scolastica, case popolari e altri progetti, siamo riusciti a ottenere finanziamenti per più di 2 milioni di euro».

Divisione dei finanziamenti e interventi

I nuovi fondi miglioreranno gli edifici e i servizi educativi rivolti a circa 250 bambini dai 3 mesi ai 6 anni. Il contributo regionale di 250mila euro finanzierà le opere di adeguamento anti sismico alla scuola Isidoro Alessi e l'abbattimento delle barriere architettoniche per renderla totalmente accessibile. Il contributo statale verrà invece utilizzato per un'altra scuola primaria e due asili nido. Al nido comunale Arcobalena vanno 13.247 euro, a cui se ne aggiungono altri 47mila per sostituire tutti gli infissi in virtù di un maggior risparmio energetico e della sicurezza dei bimbi. Sono 9.109 euro quelli destinati al nido integrato Mondogira e 7mila alla scuola Santa Maria delle Grazie, per varie attività di gestione ordinaria. «Investire nell'educazione equivale a gettare solide basi per il futuro dei nostri ragazzi» conclude il sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento