rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Scuola

Moreno Morello e l'Arma premiano gli studenti amici della legalità

All'evento oggi 22 maggio nell'auditorium dell'istituto Modigliani di Padova hanno partecipato circa 400 studenti, le autorità locali e una rappresentanza del comando provinciale carabinieri di Padova

Lunedì 22 maggio nell’auditorium del Liceo Artistico “Amedeo Modigliani” di Padova si è tenuta la premiazione dei vincitori del concorso sul tema della legalità rivolto agli studenti di ogni ordine e grado della provincia di Padova, indetto in occasione dell’“Expo Scuole” a novembre 2022 e presentato dal dirigente dell’Ufficio V-UAT di Padova e Rovigo, Roberto Natale e dal comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Michele Cucuglielli. All’evento, presentato da Moreno Morello, hanno partecipato circa 400 studenti, le autorità locali e una rappresentanza del comando provinciale carabinieri di Padova. Il concorso, nato in sinergia tra l’Arma padovana e l’ufficio ambito Territoriale – ufficio Scolastico per il Veneto è alla sua prima edizione e rientra nel più ampio progetto “educazione alla legalità” a cui hanno aderito oltre 170 istituti scolastici con 210 conferenze tenute dai carabinieri del comando provinciale di Padova e dai reparti speciali su tematiche di attualità e vivo interesse per i giovani quali il rispetto dell’ambiente e del paesaggio, bullismo e cyber bullismo, crimini d’odio, droga, alcool, violenza di genere e tutela dei minori cui hanno preso parte nel corso dell’anno non meno di 16.000 studenti.

I presenti

All’evento hanno preso parte autorità civili e militari della provincia che hanno espresso il  loro apprezzamento per l’iniziativa. Fra gli altri, l’assessora con delega alle politiche educative e scolastiche del comune di Padova, Cristina Piva che ha sottolineato come quest’iniziativa abbia portato momenti da interiorizzare permettendo ai ragazzi di capire quanto le Istituzioni siano loro vicine, mentre Luigi Vitetti vice prefetto vicario ha approfittato dell’occasione per rimarcare l’importanza dell’Arma nella società  a tutela dei  diritti di ognuno ed infine il  sostituto procuratore della Procura Generale di Venezia Maristella Cerato, presidente della commissione giudicante per il concorso, la quale, nel  ringraziare tutti i partecipanti per la capacità  di lavorare insieme, ha ricordato come l’Arma tracci il sentiero a sostegno e a indirizzo del  vivere civile. Grande l’emozione tra i partecipanti e tra coloro che hanno consegnato gli attestati lieti di aver partecipato ad un evento che ha permesso ai giovani studenti di potere esprimere tutta la loro creatività sul tema della legalità dando vita a nuovi spunti di riflessione sul vissuto del mondo giovanile.

I progetti

In concorso, produzioni letterarie come poesie, racconti, diari agenda, nonché produzioni di arti visive e figurative come cortometraggi, dipinti o sculture, espressione di come gli argomenti trattati abbiano permeato le coscienze dei giovani. Le più evocative e originali, valutate dalla commissione, sono state premiate. Al progetto hanno partecipato 64 classi di 35 istituti aderenti con 80 opere presentate. 

Scuole secondarie di secondo grado

Tra le scuole secondarie di secondo grado superiori i premi sono andati: terzo classificato alla classe seconda DT dell’istituto Scalcerle con l’opera cortometraggio “Alcool e droga” (min. 1,48) degli allievi Giulia Battistini, Giada D’Aria, Federica Maguolo e Benedetta Vettore. Al secondo classificato, classe 5. CT dell’I.I.S. “Valle” di Padova  con l’opera cortometraggio “Quello che non si vede” (min.3) ed infine al primo classificato, classe quinta E del Liceo Artistico Modigliani di Padova con il progetto di 3 opere scultoree: “Riflessi di verità” degli allievi Alice Vazzano, Jacopo De Cecchi e Valentino Rapposeli; “Vicinanza al cittadino” degli allievi Emma Bergo, Giorgia Capitanio, Anna Mistro, Luna​ Nalin e Filippo Camolie “Pa-tria” degli  allievi Caterina Nalesso, Lucrezia  Nicosia e Sophia Zoccarato.

Scuole secondarie di primo grado

Nella categoria scuole secondarie di primo grado sono stati premiati: terzo classificato, la classe prima D della scuola secondaria di 1° grado “Todesco” di Padova con l’opera diario-agenda “alla scoperta dell’arma dei carabinieri”. Al secondo posto tutte le sezioni delle classi prima , seconda e terza della scuola secondaria di Massanzago con il cortometraggio “Cyber game” (min. 2,30) ed infine il primo posto è andato a tutte le sezioni delle classi prima, seconda e terza della scuola secondaria di primo grado di Borgo Veneto - Saletto con l’opera cortometraggio “ Non sono solo parole” (min.2,2).

Scuole primarie

Nella categoria delle scuole primarie, si sono classificate al terzo posto le classi quarta A e quarta B della scuola primaria “Don Bosco” di Torreglia con il cortometraggio “Muro al bullismo” (min. 2,30). Al secondo posto la quinta A della  scuola primaria  Trebaseleghe  con l’opera cortometraggio “Operazione 112!” (min. 2,28). Primo posto assoluto agli studenti delle classi terza A, quinta A e quinta B della scuola primaria "Santa Rita" di Padova con l’opera cortometraggio “Con Voi non abbiamo paura” (min. 1,40).

Menzioni di merito

Molte le menzioni di merito ricevute dalle scuole secondarie di 2° grado a cui sono state consegnate le targhe: a Gloria Fasson studente del Liceo-I.I.,S. “Ferrari” di Este con l’ opera cortometraggio “Fai sentire la tua voce”, alla classe terza dell’Istituto Vescovile “Barbarigo” di Padova con il racconto “I Carabinieri sono di casa” e la poesia “I Carabinieri”. Menzioni di merito sono state anche date alla classe terza B della scuola secondaria di primo grado di Grantorto con l’opera cortometraggio “La forza dell’aiuto”, alla classe scuola secondaria di primo grado "Parini" di Camposampiero con l’opera fotografica “L’alcool in tutte le sue forme” e la classe terza D della scuola secondaria di primo grado di Conselve con l’opera cortometraggio “Grazie”. Menzioni di merito sono state anche assegnate alla categoria delle scuole primarie tra cui la classe quarta della scuola primaria di Ospedaletto Euganeo, con l’opera cortometraggio “La storia di Pomodorino”, la classe seconda A della scuola primaria “Unità d’Italia” di Este con il disegno dal titolo “testa e cuore in azione” ed infine la classe quarta A della scuola primaria “Petrarca” di Padova con la poesia “Io Carabiniere”. Infine una menzione speciale è andata all’istituto comprensivo “Comuni del Sculdascia” per il maggior numero di studenti che hanno aderito al progetto, realizzando le loro opere. 

Un momento della giornata di festa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moreno Morello e l'Arma premiano gli studenti amici della legalità

PadovaOggi è in caricamento