Quando l'aula studio universitaria si trasferisce in patronato: una rivoluzione targata Arcella

Da inizio ottobre sono usufruibili a San Carlo due aule distinte, dotate di ogni comfort: connessione Wi-Fi e presa di corrente personale per ognuno dei 98 posti a disposizione

Connessione Wi-Fi e 98 posti dotati di presa elettrica personale: la nuova aula studio universitaria a San Carlo

Ci sono voluti 60mila euro e la tenacia di un gruppo di giovani parrocchiani. Ma alla fine il sogno è stato realizzato: da inizio ottobre sono usufruibili nel quartiere Arcella due aule studio universitarie “di ultima generazione” da quasi 100 posti.

La nascita del progetto

Per la precisione si trovano in un luogo un po' atipico: stiamo parlando del patronato di San Carlo, in via Guarneri 22. Tutto, infatti, nasce nell'ottobre 2017, quando un gruppo di parrocchiani - supportati da don Diego Cattelan - prima decide di contattare il vicesindaco Arturo Lorenzoni e l'Università di Padova e quindi, dopo aver lanciato una petizione online di assoluto successo (700 firme raccolte in circa due settimane), presenta una richiesta di contributo alla Fondazione Cariparo. La quale decide di finanziare metà progetto: 30mila euro, che uniti ai 20mila investiti dalla parrocchia di San Carlo e ai 10mila aggiunti dal Comune di Padova consentono di realizzare il sogno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le aule studio

E che sogno: l'aula studio è difatti divisa in due diversi locali, per andare incontro alle esigenze di ogni studente. Nell'aula azzurra, costituita da 72 posti studio, viene richiesto il silenzio assoluto, mentre l'aula verde (26 posti studio) può essere usata per i lavori di gruppo in quanto è possibile parlare con un tono di voce moderato. Ed entrambe le “soluzioni” sono dotate di comfort “di lusso”: ogni studente avrà a disposizione uno spazio studio minimo di 70x70 centimetri, una presa per la corrente e le credenziali per accedere alla connessione Wi-Fi. Le stanze, inoltre, sono attrezzate con tavoli e sedie nuovi, un impianto di riscaldamento e condizionamento, porte insonorizzate, altre prese per la corrente e pannelli fonoassorbenti. Per non parlare dei servizi extra offerti, come l'area bar e il parcheggio. Dulcis in fundo, gli orari: le aule studio sono aperte dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 23 e nel weekend dalle 8.30 alle 19. A partire da gennaio 2019, però, l’intenzione è quella di estendere l’apertura anche al lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento