Cani e proprietari: come comportarsi nel periodo freddo e come proteggere i propri animali

La cinofila padovana Laura Lubian affronta il tema di come gestire il cane nelle giornata ghiacciate come quelle degli ultimi giorni dando utili consigli per evitare problemi

Con queste meravigliose giornate di neve quando il paesaggio diventa fiabesco, una delle cose che amo fare è infilarmi gli scarponi e portare i miei due cani a passeggiare. L’importante è avere le accortezze giuste per proteggere anche loro dal freddo e dalla neve cosi da poterci divertire tutti insieme.

Accessori e abbigliamento

Il cappottino per i cani per esempio è un accessorio che a volte si utilizza in maniera inappropriata. Prima di tutto bisogna considerare la razza del cane. La percezione del freddo è soggettiva e ci sono cani che sopportano bene il freddo mentre altri hanno bisogno di essere protetti durante le ore critiche. Il sottopelo è la protezione più importante per il cane, quindi più ne hanno e più sono protetti. Nel caso di un cane sensibile al freddo è meglio portarlo fuori con un cappottino quando le temperature sono molto basse come in questi giorni. Il cappottino dev’essere comodo e soprattutto deve coprire le parti più sensibili come il torace e la pancia. Io per esempio lo sto mettendo ai miei cani quando usciamo in passeggiata ma glielo tolgo appena iniziano a correre per il parco o quando facciamo qualche attività dinamica perché in movimento non ne hanno bisogno. E’ importante metterglielo solo quando è realmente necessario ed è ancora più importante toglierglielo quando si rientra in un ambiente caldo o quando le temperature salgono.

Attività fisica e no acqua fredda

Bisogna anche stare attenti agli sbalzi di temperatura. E’ meglio evitare di tenere il cane dentro casa vicino al termosifone acceso altrimenti quando uscirà sarà soggetto a uno sbalzo di temperatura troppo elevato. Anche se adesso inizieranno delle giornate rigide a tutte le ore, cerchiamo di portare fuori il nostro cane ogni giorno per farlo divertire e consentirgli la giusta attività fisica. Le uscite più lunghe si possono fare durante le ore centrali della giornata, cosi da sfruttare le temperature più alte. L’importante è non esagerare e non tenerlo fermo al freddo per troppo tempo, ma se si muove o farà qualche corsetta non ci sarà alcun problema. Ovviamente non bisogna lasciarlo in auto nemmeno per poco tempo. Con queste temperature basse può essere pericoloso perché non avrà la possibilità di muoversi per scaldarsi. Bisogna stare attenti anche a non fargli bere acqua ghiacciata, oppure che non mangi la neve altrimenti potrebbe stare male. Infine al rientro dalla passeggiata è sempre meglio asciugarlo molto bene nelle zone critiche come le zampe, la pancia, sotto le ascelle e le orecchie. Foto da Baufoto

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cani Freddo 1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento