rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
social

Colli Euganei premiati con la carta europea del turismo sostenibile, il plauso di Coldiretti

Il riconoscimento è «anche l’impegno e il lavoro degli operatori agrituristici e delle centinaia di agricoltori di tutta la zona, impegnati quotidianamente proprio nell’accoglienza degli ospiti e nella promozione del nostro territorio». Elisa Venturini: «Si sta lavorando bene, ma c’è ancora da fare»; Mortandello: «Continuiamo a lavorare per rafforzare la nostra identità»

«Il riconoscimento del Parco Colli Euganei come area protetta accessibile dalla Carta Europea del Turismo Sostenibile premia anche l’impegno e il lavoro degli operatori agrituristici e delle centinaia di agricoltori di tutta la zona, impegnati quotidianamente proprio nell’accoglienza degli ospiti e nella promozione del nostro territorio». È il commento di Coldiretti Padova alla novità annunciata dall’assessore regionale al turismo Federico Caner in occasione del riconoscimento della Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle are protette ottenuta dal Parco dei Colli Euganei. 

Gli ambiti

Tra gli assi strategici che hanno accompagnato il progetto premiato dall’Europa spiccano la valorizzazione dei prodotti tipici e della cucina euganea, la manutenzione del territorio, la realizzazione di esperienze inclusive e accessibili, il dialogo con le comunità locali. Tutti ambiti, sottolinea Coldiretti Padova, nei quali sono attivi sia gli oltre 120 agriturismi dell’area euganea che gli agricoltori impegnati nelle attività di vendita diretta, fattoria didattica, promozione delle tipicità del territorio.

La coesione tra città e campagna

Massimo Bressan, presidente di Coldiretti Padova ricorda che «proprio il presidio degli agricoltori nelle aree come i Colli Euganei o altri angoli della provincia permette di promuovere nuovi flussi turistici come coesione tra città e campagna in una logica di nuove geografie territoriali. Gli agriturismi e con essi le aziende agricole svolgono una funzione vitale sul territorio dei Colli Euganei e contribuiscono a qualificare l’offerta turistica e ricettiva proprio in un’ottica di sostenibilità e accessibilità, privilegiando un’accoglienza a misura di famiglie e di turisti alla ricerca di un contatto vero e genuino con l’ambiente naturale, con i gusti e le eccellenze dei nostri Colli Euganei. L’agriturismo è stato particolarmente colpito durante l’emergenza sanitaria ma ha saputo ripartire di slancio e qualificare la propria offerta. Ora questo riconoscimento conferma che siamo sulla strada giusta», conclude Bressan.

Venturini: «Si sta lavorando bene, ma c’è ancora da fare»

Elisa Venturini, capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale, ha commentato la conferma dei colli Euganei come destinazione sostenibile e accessibile d’Europa, un riconoscimento che arriva direttamente da Bruxelles. Il Parco dei Colli è una delle aree protette presenti in 38 Paesi riconosciute dalla CETS, Carta Europea del Turismo Sostenibile. «Chi vive e frequenta i colli Euganei non è sorpreso da questo riconoscimento – dice Elisa Venturini – ma il fatto che a sancire questo traguardo sia addirittura l’Europa è da un lato il riconoscimento di un grande lavoro e dall’altro un’ottima occasione per la promozione delle nostre eccellenze naturalistiche, culturali ed enogastronomiche.
Questo traguardo arriva grazie ad un grande lavoro di squadra progettato, realizzato e portato avanti da un gran numero di soggetti: comuni, operatori turistici ed associazioni hanno lavorato fianco a fianco mettendo insieme 62 azioni di sostenibilità che hanno alla fine prodotto il risultato che è oggi sotto i nostri occhi.
Il potenziamento del turismo nei colli e nel bacino termale è uno dei punti cardine per la costruzione dell’economia del futuro: il turismo è una attività che si basa proprio sulla difesa, la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente e quindi è per sua stessa natura sostenibile.
Inoltre, lo sviluppo turistico porta con sé grandi opportunità di lavoro per una manodopera giovane, sia maschile che femminile, e crea un indotto in grado di dare risposte a molte piccole attività come i negozi, i ristoranti, l’attività recettiva con i bed e breakfast.
In altre parole – conclude Venturini – questo riconoscimento va visto, rubando un'espressione al ciclismo, come una ‘vittoria di tappa’.
Dà morale e dimostra che si sta operando bene, ma tutti noi sappiamo che c’è ancora tanto lavoro da fare».

Mortandello: «Continuiamo a lavorare per rafforzare la nostra identità»

Il sindaco di Montegrotto Terme Riccardo Mortandello esprime soddisfazione per l’inclusione della destinazione turistica Terme e Colli Euganei come area CETS Carta Europa del Turismo sostenibile: «Siamo molto felici di questo riconoscimento avvenuto a Bruxelles. La carta Europea del turismo sostenibile conferma che l'asse Terme e Colli Euganei è l'asse portante per lo sviluppo turistico del territorio. Questa deve essere la bussola che guiderà anche le azioni future nella ridefinizione dell'assetto della destinazione turistica Terme e Colli Euganei. L’OGD costruito nel 2016 dimostra tutta la sua forza ed è necessaria un’organizzazione interna alla destinazione sempre più concreta da tutti i punti di vista: dal punto di vista promo commerciale, del prodotto turistico, della viabilità, delle strategie turistiche in generale. Questa organizzazione sarà foriera di creazione di ricchezza turistica. Siamo di fatto la prima destinazione turistica in provincia di Padova. Nel futuro oltre a potenziare la nostra identità e le nostre strategie, dovremmo individuare forme di dialogo con tutte le altre destinazioni del Veneto - in particolar modo con la destinazione di Venezia, con la destinazione Padova e con la destinazione del delta del Po - partendo dal presupposto di avere una nostra strategia territoriale chiara per non essere sopraffatti da logiche che non ci appartengono e che rischiano di vanificare i grandi risultati che in pochi anni sono stati ottenuti».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colli Euganei premiati con la carta europea del turismo sostenibile, il plauso di Coldiretti

PadovaOggi è in caricamento