rotate-mobile
social Abano Terme

Più di un milione e 300mila turisti alle Terme nei primi sei mesi del 2023: i dati

Gli albergatori delle Terme Euganee hanno riconosciuto come interventi prioritari per il territorio un rafforzamento dell’informazione sulle proprietà terapeutiche delle terme e dei fanghi e, a livello di impresa, la necessità di migliorare gli aspetti legati al marketing, ai canali di vendita, alla digitalizzazione e all’ecosostenibilità dei servizi offerti

Dalle applicazioni di digital marketing per il turismo basate sull’intelligenza artificiale all’utilizzo delle tecnologie IoT per ridurre il consumo energetico negli hotel, dai nuovi strumenti per la gestione del booking in cloud all’utilizzo del metaverso per far vivere esperienze immersive a clienti e dei futuri clienti: queste alcune delle innovazioni al centro dell’evento "The Future of Innovation in hospitality", promosso da Intesa Sanpaolo in collaborazione con Federalberghi Terme Abano Montegrotto.

I dati

L’appuntamento, ospitato dal Tritone Luxury Hotel Thermae & Spa di Abano Terme, ha visto la partecipazione circa 50 fra albergatori e imprenditori del territorio. L’incontro, che si inserisce anche in un percorso di collaborazione fra la Federalberghi nazionale e il Gruppo, rientra nel calendario di appuntamenti del Laboratorio ESG di Intesa Sanpaolo, nato con l’obiettivo di accompagnare le imprese nella transizione sostenibile. Un’occasione per esplorare i nuovi trend che percorrono il settore, ma anche per mettere in connessione gli albergatori del bacino termale con le soluzioni sviluppate da alcune startup e PMI innovative del portafoglio di Business Development di Intesa San Paolo Innovation Center, società del gruppo impegnata nel favorire lo sviluppo di ecosistemi innovativi. Secondo la Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, dopo la pesante flessione registrata nel 2020 e 2021 a causa dell’emergenza Covid, a partire dal 2022 i flussi turistici nel territorio hanno conosciuto una forte ripresa con un +45% sul 2021 e anche nei primi sei mesi dell’anno le presenze hanno superato i 1,3 milioni, sostanzialmente in linea con quelle registrate nel 2022.

Federalberghi Terme Abano Montegrotto

«Una ripresa - spiega Walter Poli, presidente Federalberghi Terme Abano Montegrotto - frutto anche della capacità di innovare di molti albergatori del territorio, che hanno saputo rinnovare le loro strutture con investimenti importanti per renderle più attrattive. Per stare al passo con una domanda in continua evoluzione da parte dei turisti è necessario spingere sempre più sulla leva dell’innovazione: l’incontro di ieri pomeriggio, che ha registrato un’ottima risposta sia in termini di partecipazione sia per la soddisfazione espressa rispetto ai contenuti, si è rivelato occasione per conoscere più da vicino soluzioni che possono contribuire a migliorare le strutture, il servizio e l’esperienza di acquisto con il supporto delle tecnologie, senza però spersonalizzare il rapporto con l’ospite e rinunciare alla relazione umana. È nostra intenzione promuovere altre iniziative in questo senso facendo dell’Associazione anche un luogo in cui favorire lo sviluppo dell’innovazione».

Albergatori

Interpellati in un’indagine ad hoc condotta alla fine del 2021 da Intesa Sanpaolo, gli albergatori delle Terme Euganee hanno riconosciuto come interventi prioritari per il territorio un rafforzamento dell’informazione sulle proprietà terapeutiche delle terme e dei fanghi e, a livello di impresa, la necessità di migliorare gli aspetti legati al marketing, ai canali di vendita, alla digitalizzazione e all’ecosostenibilità dei servizi offerti. Se gli investimenti in sostenibilità consentono alle strutture di rispondere alla crescente sensibilità dei turisti verso scelte di viaggio più consapevoli, altrettanto necessaria è la riqualificazione digitale dell’intera attività di ospitalità e dei servizi offerti ai clienti per rendere più semplice il loro digital journey. Dall’indagine emergeva che la totalità delle strutture utilizzava il proprio sito per le prenotazioni, ma più della metà riconosceva importante rafforzare gli investimenti digitali sia nel sito che nell’utilizzo dei social.

Intesa Sanpaolo

«Per le imprese ricettive del bacino termale di Abano e Montegrotto è il momento di accelerare la transizione sostenibile e digitale per mantenere la competitività, far conoscere la qualità della loro offerta e intercettare le esigenze della clientela sempre più orientata verso la gestione autonoma e smart delle prenotazioni – commenta Cristina Balbo, direttrice Regionale Veneto Ovest e Trentino Alto Adige Intesa Sanpaolo -. Intesa Sanpaolo le accompagna con una consulenza mirata a individuare le soluzioni più adatte, grazie anche alla disponibilità straordinaria dei fondi Pnrr. A questo proposito a giugno sono stati messi a disposizione 10 miliardi di euro di nuovo credito, a livello nazionale, destinati alla a riqualificazione e delle strutture alberghiere e alla digitalizzazione dei servizi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di un milione e 300mila turisti alle Terme nei primi sei mesi del 2023: i dati

PadovaOggi è in caricamento