Domenica, 21 Luglio 2024
social

«Cerchiamo il potenziale donatore di midollo scoperto nel liceo padovano»: l'appello di Admo

«Abbiamo voluto lanciare questo appello con un linguaggio nuovo - queste le parole di Mara Rosolen, presidente di Admo Veneto - vista la bella occasione al Curiel. Per noi è sempre più importante entrare nelle scuole, spiegare cos’è la donazione del midollo osseo e come si entra facilmente nel registro grazie anche ai test salivari»

«Spotted potenziale donatore di midollo osseo visto il 21 e 28 gennaio scorso nell’Auditorium del Liceo Curiel di Padova, nel corso della mattinata di sensibilizzazione»: è questo l’appello che fa in stile generazione Z sia offline tramite i media tradizionali sia online tramite i social - in particolare su Spotted Curiel e Spotted Padova su Instagram - Admo Veneto, l’associazione donatori di midollo osseo del Veneto, protagonista di due mattinate nella scuola padovana lo scorso gennaio.

Admo Veneto

Un appello che fa in vista dell’open day nell’istituto, il prossimo 30 marzo. È quasi un gioco di numeri: il 30 marzo si attendono una trentina di potenziali donatori tramite la raccolta salivare, per entrare nel registro nazionale dei potenziali donatori di midollo osseo. Dopo le due giornate a scuola alcuni giovani si sono prenotati, per l’occasione, ma all’appello manca ancora qualche studente per arrivare appunto a 30 potenziali donatori. Per questo l’associazione ha messo a punto anche un form online a questo link per preiscriversi all’appuntamento del 30 marzo, quando i medici del trasfusionale di Vicenza saranno a scuola con i kit salivari. Dallo scorso anno infatti anche in Veneto è possibile entrare nel registro dei donatori non più solo con l’esame del sangue ma anche attraverso un semplice e meno invasivo kit salivare, che può essere addirittura recapitato direttamente a casa grazie al progetto pilota “Match at home”, partito per l’appunto da Vicenza. Un progetto nazionale avviato a settembre 2021, che ora sta coinvolgendo tutta Italia, Veneto compreso, attraverso l’attività di Admo Veneto e la collaborazione dei medici e infermieri del trasfusionale di Vicenza. Ad oggi i donatori iscritti attraverso il kit salivare in Veneto sono stati più di 2.000 nel 2022.

Appello

«Abbiamo voluto lanciare questo appello con un linguaggio nuovo - queste le parole di Mara Rosolen, presidente di Admo Veneto - vista la bella occasione al Curiel. Per noi è sempre più importante entrare nelle scuole, spiegare cos’è la donazione del midollo osseo e come si entra facilmente nel registro grazie anche ai test salivari. Il risultato lo tocchiamo con mano di fronte all’entusiasmo dei ragazzi e la collaborazione con il corpo docente e i Dirigenti Scolastici che ci aprono le porte e organizzano momenti come quelli al Curiel. Crediamo dunque in uno spotted collettivo in molti istituti scolastici del Veneto in questo 2023 ora che abbiamo lasciato la pandemia alle spalle».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Cerchiamo il potenziale donatore di midollo scoperto nel liceo padovano»: l'appello di Admo
PadovaOggi è in caricamento