Il turismo anche oltre il centro storico: è ora disponibile la guida del quartiere Arcella

Sono 126 pagine, 73 punti di interesse, divisi in 6 itinerari per zona, è questo il risultato di cinque mesi di lavoro. Una specie di “Lonely Planet” che vi porterà a scoprire uno de quartieri più nominati di Padova

Di certo è tra i quartieri di Padova più nominati, ma chi può dire di conoscerlo bene? Nessun problema, per chi volesse capirne di più e vedere il bello che l'Arcella offre arriva ora una guida, una specie di "Lonely Planet" dove ogni itinerario è organizzato per passeggiare “Guida in mano” alla scoperta delle opere d’arte e delle curiosità di un quartiere meravigliosamente colorato.

I dettagli della guida

Come si legge dal sito visitarcella.it, dove la si può preordinare a 12 euro (costo normale 14 euro), “solo passeggiando con la guida dell’Arcella in mano potrete davvero decifrare il quartiere". L’autore Vanni Sgobba nelle ben 126 pagine, ha riordinato in questa guida un numero straordinario di punti di interesse (73 per la precisione) disegnando 6 itinerari che vi permetteranno di comprendere il contesto in cui ruota l’attività artistica che negli ultimi anni ha reso l’Arcella centro nevralgico di musica, cultura e street art.

Il turismo anche oltre il centro storico

Incantati dall’approccio estetico, per le foto i promotori hanno voluto Enrico Baracco e  per tutti i testi Vanni Sgobba. Il risultato, dopo un lavoro di ben cinque mesi, ha un’idea precisa: «Rendere l’Arcella un'area di interesse turistico complementare ai soliti itinerari del centro storico. Questo sta succedendo in molti quartieri alla moda in giro per l’Europa e nel mondo. Dopo averci pensato – conclude Arcellatown – ci siamo convinti che si poteva davvero fare, così ne è nato un bellissimo libretto».

Se volete saperne di più vi basterà cliccare qui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento