social

Andate al lavoro in bici? Il Comune vi “paga”: l’iniziativa

Il Comune di Albignasego ha stanziato un fondo di 10mila euro con l’obiettivo di individuare almeno 100 persone che decidano di impegnarsi a utilizzare la bicicletta o l’e-bike nel tragitto casa-lavoro, che sia lungo almeno 5 chilometri

Il rispetto dell’ambiente e la lotta all’inquinamento passano anche attraverso l’utilizzo di una mobilità sostenile quale può essere quella rappresenta dall’utilizzo delle biciclette. Proprio al fine di incentivare questo tipo di mobilità sostenibile l’Amministrazione comunale di Albignasego intende realizzare in via sperimentale, già dal prossimo mese di giugno, un progetto per favorire l’uso della bici per recarsi al luogo di lavoro.

Incentivo

A tale scopo è stato stanziato un fondo di 10 mila euro, con l’obiettivo di individuare almeno 100 persone che decidano di impegnarsi a utilizzare la bicicletta o l’e-bike nel tragitto casa-lavoro, che sia lungo almeno 5 chilometri, in alternativa all’uso di veicolo a motore privato, sia esso auto che moto. A chi aderirà al progetto sarà corrisposto un incentivo economico massimo di 50 euro al mese. Potranno partecipare al progetto i lavoratori maggiorenni residenti nel Comune di Albignasego che utilizzano la bicicletta o e-bike per il tragitto casa-lavoro e viceversa o per raggiungere i mezzi di trasporto pubblico. Il bando è aperto anche ai lavoratori maggiorenni residenti in Comuni diversi e che utilizzano la due ruote per raggiungere il posto di lavoro con sede ad Albignasego e viceversa. L’Amministrazione si riserva di estendere l’iniziativa anche agli studenti della scuola superiore e dell’università per il mese di settembre.

Albignasego

«Per costruire un futuro sostenibile» dichiara il sindaco Filippo Giacinti «si può partire dalle piccole azioni quotidiane, che ognuno di noi può mettere in pratica. Più bici significa meno auto sulle strade, con conseguente riduzione del traffico e dell’inquinamento atmosferico». Sempre con lo scopo di favorire la mobilità sostenibile e l’uso della bicicletta da parte dei cittadini, l’Amministrazione promuoverà in via sperimentale il “Progetto e-bike”.Con uno stanziamento di 12 mila euro, approvato anch’esso nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, saranno acquistate 10 e-bike elettriche a pedalata assistita, che saranno messe a disposizione dei cittadini, a titolo gratuito. «Queste dieci biciclette elettriche» illustra l’assessore all’Ambiente Maurizio Falasco, «saranno collocate in apposite colonnine di ricarica dislocate in una o più aree pubbliche. Il cittadino potrà servirsene, per poi riportarle al punto di partenza per la successiva ricarica e per un nuovo utilizzo da parte di un altro utente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andate al lavoro in bici? Il Comune vi “paga”: l’iniziativa

PadovaOggi è in caricamento